Covid, De Luca: “In Campania obbligo mascherine al chiuso fino a ottobre”

"Avere così tanti positivi a fine aprile, deve preoccuparci. Ci deve ricordare che il covid non è stato cancellato", il presidente della #RegioneCampania, #VincenzoDeLuca mantiene la linea del rigore sull'uso della mascherina

google news

“Il Governo è orientato a mantenere l’obbligo della mascherina nei locali al chiuso fino a metà giugno. Meno male, è il minimo che si potesse fare. Per quello che ci riguarda in Campania manteniamo la mascherina anche dopo metà giugno, sempre. Poi vediamo la situazione a fine settembre-inizio ottobre”.

Lo ha detto il Presidente della Campania Vincenzo De Luca nel corso del suo consueto appuntamento social con la diretta Facebook del venerdì pomeriggio.

“Con i dati che ci sono oggi abbiamo fra 60 e 80 mila positivi al giorno che sono molti di più di quelli che avevamo un anno fa. Un anno fa viaggiavamo sui 20-30mila – afferma il governatore.

La differenza è che oggi ci sono molti più positivi ma molti più asintotici, un anno fa il Covid aveva conseguenze più grandi. Tuttavia, avere così tanti positivi a fine aprile, deve preoccuparci. Ci deve ricordare che il covid non è stato cancellato” sostiene De Luca.

“Un altro dato che deve preoccuparci è quello che arriva dalla Cina – prosegue -. In Cina, mi hanno spiegato i nostri virologi, hanno iniziato la campagna di vaccinazione con un altro vaccino. Emergono nuove varianti molto aggressive che possono riaccendere i focolai. Dobbiamo avere prudenza in attesa di avere vaccini che ci consentano di affrontare il Covid come si affrontano le influenze, di anno in anno. Questi vaccini ora non li abbiamo”, afferma il Presidente della Campania.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Calcio Napoli, 10 tifosi multati e altri 7 denunciati

Diversi gli episodi segnalati durante partite di campionato e Champions giocate allo stadio Maradona

A Napoli bimba di 10 mesi intossicata dalla cannabis: è grave

La piccola proveniente da Pomigliano d'arco è ricoverata al Santobono. Aperta un'indagine

Resort di lusso sulla spiaggia di Ascea: ‘Il papa risponde alla Fondazione Vassallo’

Il caso dell'ecomostro di Ascea, di proprietà della Diocesi di Vallo della Lucania, trasformato da istituto religioso a resort lussuoso sulla spiaggia

Mondragone, spari contro l’abitazione di un rottamaio: indagini in corso

Mondragone. Spari contro l'abitazione di un uomo che raccoglie e vende rottami: indagano i carabinieri del Reparto territoriale di Mondragone. L'episodio è accaduto ieri mattina...

IN PRIMO PIANO

Pubblicita