Il napoletano Raffaele Cirone trovato morto in un’auto in provincia di Varese

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il cadavere di Raffaele Cirone, 56 anni di Napoli è stato trovato a bordo della sua auto giù da una scarpata nel territorio comunale di Morterone, nel Lecchese.

L’uomo era scomparso da Angera ad inizio anno e da allora i famigliari e gli amici non si sono dati pace impegnandosi nelle ricerche.

Il cadavere di Raffaele Cirone napoletano di nascita ma da anni residente in provincia di Varese è stato rinvenuto oggi all’interno di un’auto precipitata in un burrone lungo la tortuosa strada di montagna Ballabio-Morterone, in provincia di Lecco. Di lui si erano perse le sue tracce il 3 gennaio scorso.

    L’uomo in questo lasso di tempo aveva postato delle foto sui social che riconducevano al minuscolo abitato di Morterone, il paese meno abitato d’Italia, a quota mille metri, e le ricerche si erano concentrate in questa zona, finche’ oggi è giunta la segnalazione di una persona che ha scorto l’auto, una Nissan Juke, in un burrone vicino a una galleria. Sono in corso indagini da parte dei carabinieri per accertare le cause dell’accaduto.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Oroscopo di oggi 15 aprile 2024

    Oroscopo di oggi 15 aprile 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete (21 marzo - 19 aprile): Potresti sentirti particolarmente energico ed entusiasta oggi. Questa è una grande giornata per iniziare nuovi progetti o per fare progressi significativi nei tuoi obiettivi attuali. La tua creatività sarà al top,...

    Il video della violenta aggressione ad Antonio Morra e il pugno che gli ha causato la morte

    Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del Mandela Forum la sera di giovedì sono chiare: una discussione,  un pugno e una caduta dalle scale. Così ha perso la vita Antonio Morra, 47 anni, originario di Napoli ma residente a Pistoia: è stato aggredito dopo il concerto dei Subsonica...

    Sciame sismico anche sul Vesuvio, scossa in serata di magnitudo 2.1

    Una domenica bestiale: e non è certo quella cantata anni fa da Fabio Concato. E' quella che hanno vissuto tutti i cittadini dei comuni dei Campi Flegrei e di buona parte della città di Napoli. Poi nei pomeriggio ci si è messo anche il Vesuvio. Perché anche l'area del Vesuvio...

    Nisida, rimossi gli ormeggi abusivi dai fondali

    “Ringrazio la Capitaneria di Porto e l’Autorità di sistema portuale di Napoli per aver coordinato sabato mattina un intervento importante sul litorale di Nisida grazie al quale sono stati rimossi dai fondali diversi ‘corpi morti’ utilizzati dagli ormeggiatori abusivi per ancorare le barche dei loro clienti. Grazie a questa...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE