. Ieri sera gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti nel rione Villa per la segnalazione di una lite familiare.

I poliziotti, giunti sul posto, sono stati avvicinati da un ragazzo il quale ha raccontato che il padre era stato aggredito in casa da un parente. Gli operatori, una volta entrati nell’appartamento, con difficoltà e dopo una colluttazione, hanno bloccato l’uomo che ha continuato ad inveire e scagliarsi contro il fratello e gli operatori.

Gaetano Campanile, 44enne di Acerra con precedenti di polizia, è stato arrestato per lesioni e resistenza a Pubblico Ufficiale.




Emergenza Omicron, la specialistica ambulatoriale non si ferma

Notizia precedente

Aversa, massacrato di botte, aggressore scappa in treno: fermato per tentato omicidio

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..