Imparare a investire in generale può essere intimidatorio per molte persone. La complessità delle criptovalute può essere su un altro livello. Una nuova tecnologia che ha il potenziale di sconvolgere una vasta gamma di settori attira certamente l’attenzione. E mentre i rendimenti finora sono stati a dir poco spettacolari, molto deve ancora essere dimostrato prima che la gente veda questa classe di attività meno come uno strumento speculativo e più come un legittimo generatore di ricchezza.

 

Se stai seriamente considerando di investire in criptovalute, sei venuto nel posto giusto per aiutarti a trovare la risposta.

 

Dipende in cosa credi

Secondo McKinsey, una società di consulenza, la quantità di ricchezza nel mondo oggi è a nord di 500 trilioni di dollari. Questa cifra include beni finanziari, come azioni, obbligazioni e contanti, e beni reali, come macchinari, attrezzature e immobili. Questo valore è più che triplicato dal 2000 al 2020.

 

Allo stato attuale, l’intero ecosistema delle criptovalute, del valore di 2 trilioni di dollari, costituisce meno dello 0,5% della ricchezza globale. Anche se il mercato delle criptovalute è salito alle stelle di oltre l’11.500% negli ultimi cinque anni, questa è senza dubbio ancora una piccola quantità nel grande schema delle cose.

 

Vi starete chiedendo a cosa sto cercando di arrivare tirando fuori tutti questi numeri assurdi. Beh, se si dovrebbe investire o meno nelle criptovalute si riduce a una domanda: Credi che la percentuale di ricchezza globale delle criptovalute aumenterà o diminuirà in futuro? Non c’è bisogno di un modello finanziario complesso. Ad alto livello, è davvero così semplice.

 

A mio parere, le criptovalute aumenteranno la loro quota della ricchezza totale mondiale. Credo questo per due ragioni principali. In primo luogo, l’intera industria ha dimostrato la sua resilienza e ha dimostrato che non è solo una moda. Le criptovalute sono cresciute in popolarità e hanno attirato molta attenzione nel 2017, e i prezzi sono saliti alle stelle, co9me riportato anche dal Bitcoin Era sito ufficiale. Dopo che i valori sono crollati, la crittografia ha volato sotto il radar fino a dopo che la pandemia ha preso piede a metà del 2020. Da allora, abbiamo visto un costante aumento del valore, così come una significativa innovazione.

 

E questo mi porta al prossimo punto. C’è così tanto talento che gravita verso le criptovalute che è difficile non credere che questa tecnologia sia qui per restare. Simile a quando internet è entrato in scena alla fine degli anni ’90, gli asset digitali sono un terreno di gioco per la speculazione, ma soprattutto, per gli imprenditori che cercano di costruire imprese valide. Di conseguenza, penso che sia una supposizione sicura che le criptovalute aumenteranno la loro quota di ricchezza globale nel tempo.

 

Ecco un buon punto di partenza

Una buona regola generale è quella di investire in criptovalute solo i soldi che si è a proprio agio a perdere. Anche con l’aumento astronomico dei prezzi delle cripto, non possiamo dimenticare che questa è ancora una classe di asset nascente e volatile che ha ancora molto da dimostrare. Solo tu conosci la tua situazione finanziaria, ma ancora più importante, solo tu conosci la tua composizione psicologica. Pertanto, investire un importo che ti permette di dormire bene la notte, pur non avendo un impatto negativo sul tuo quadro finanziario se le cose dovessero andare in discesa, è vitale.

 

Una volta stabilito un importo in dollari, Bitcoin ed Ethereum sono ottimi posti per iniziare. Entrambi hanno una lunga storia, profonde reti di sviluppatori, un elevato interesse istituzionale e liquidità. Insieme, costituiscono circa il 59% dell’intero mercato delle criptovalute.

 

Creato e rilasciato nel 2009, Bitcoin è stato il primo progetto di criptovaluta al mondo. È una rete di pagamenti decentralizzata, un sistema che permette a chiunque nel mondo di inviare denaro a chiunque altro con basse (o nessuna) commissioni. L’innovazione rivoluzionaria è stata che tutto questo è possibile senza il bisogno di un’autorità centrale. Bitcoin sta lentamente guadagnando l’adozione mainstream come meccanismo di pagamento legittimo.

 

Con il suo valore attuale che si avvicina ai 400 miliardi di dollari, Ethereum è la prossima criptovaluta di rilievo dietro Bitcoin. Ciò che rende Ethereum diverso, e migliore per alcuni, è che è una blockchain programmabile. Il software auto-esecutivo, noto come contratti intelligenti, può essere costruito sopra, di nuovo senza la necessità di un’autorità centrale. Ethereum ha generato una massiccia innovazione con applicazioni decentralizzate e token non fungibili (NFT).

 

Speriamo che ora abbiate un po’ di chiarezza quando si tratta di investire (o meno) nelle criptovalute. È una tecnologia eccitante, in rapido cambiamento e dirompente che dovrebbe essere sul radar di tutti.

 

 

 



Covid Gimbe: ‘Entro fine mese molte Regioni in arancio o rosso’

Notizia precedente

Reparto neurologia del Policlinico della Federico II di Napoli senza riscaldamenti. Pazienti al gelo

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..