Ancora un episodio di violenza all’interno di una struttura ospedaliera. È accaduto la sera del 10 gennaio all’ospedale di #Aversa.




Ancora un episodio di violenza all’interno di una struttura ospedaliera. È accaduto la sera del 10 gennaio all’ di Aversa. Come denunciato dall’associazione “Nessuno tocchi Ippocrate”, un che era in attesa per svolgere accertamenti diagnostici per una visita di controllo (che non prevedeva nessuna urgenza), è andato in escandescenze ed ha spaccato il vetro del nonostante l’OSS si stava liberando per accompagnarlo.

“Siamo sinceramente stufi di questa violenza negli ospedali e verso il personale sanitario che, soprattutto, in questa pandemia, sta dando l’anima e che non si faccia nulla per arginarla.

LEGGI ANCHE  Benitez: 'Ritorno al Napoli? Non mi esprimo'

Gli operatori sanitari vanno tutelati e protetti, servono condanne severe per i violenti e presidi fissi di polizia, o meglio ancora, presidi militari, all’interno dei pronto soccorso. Lo chiediamo da anni a nome di medici ed infermieri ma, nonostante il numero crescente di violenze ed aggressioni all’interno delle strutture ospedaliere, tali richieste vengono sempre ignorate.” – ha dichiarato Il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.


A #3C Massimo Barba racconta la sua vita a Cuba ai tempi della Covid

Notizia precedente

Rifiuti della Campania interrati in Puglia: 44 richieste di giudizio

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..

Commenti

I Commenti sono chiusi