Tante le chiamate ricevute per l’iniziativa di Aic Campania




Napoli. “Sono state tante le chiamate che abbiamo ricevuto, alla fine i prelievi che abbiamo fatto sono stati una quarantina per via del maltempo che si è abbattuto sulla città e ha reso difficile raggiungerci”.

Lo spiega Teresa D’Amato, presidente della sezione Campania dell’Associazione italiana celiachia, che ha organizzato sabato scorso, ospitata in un’area dedicata al gluten free da alla Mostra d’Oltremare di Napoli, uno screening gratuito per le Anti-transglutaminasi IgA.

Si tratta di iniziative che l’Aic tiene spesso durante l’anno e che hanno sempre un buon riscontro dato che si tratta di un’indagine che in Campania è a pagamento e che “ha un costo – evidenzia la presidente – intorno ai 27-28 euro”. Dopo il prelievo di sangue fatto nel corso della tredicesima edizione della fiera B2B del settore farmaceutico si dovranno attendere circa una decina di giorni per il risultato.

“È – ancora D’Amato – l’indagine più specifica per la celiachia che va letta in laboratorio. Sarà nostra cura, poi, inviare il risultato via mail a chi vi si è sottoposto”.

L’attività di questo tipo che l’associazione italiana celiachia tiene a cadenza regolare ha una grande importanza ed è rivolta “sia come follow-up periodico ai pazienti celiaci che così possono valutare, ed è l’unico modo, se la dieta che fanno va bene, sia ai loro familiari che possono non avere sintomi o averne di minori e possono così capire se si sta attivando il sistema immunitario, ma anche alla popolazione generale come prevenzione”.



Nicola Piovani al Supercinema di Castellammare

Notizia precedente

Leonardo: oltre 3.400 lavoratori in Cig per 13 settimane

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..