“, il libro nero dell’imperialismo, un testo di accusa contro le opzioni politiche e le scelte alla base dell’espansionismo americano.

Un testo del giornalista e storico indiano che, attraverso gli occhi dei popoli del Terzo Mondo ci mostra come la ‘patria della libertà’ abbia promosso e guidato i regimi più feroci ed antidemocratici, plasmando il mondo in cui viviamo.

ADS

racconta con dovizia di particolari le storie dei tanti leader socialisti eliminati per ordine di Washington e svela le violente repressioni a cui, a partire dal secolo scorso, sono andati incontro i movimenti antimperialisti: dal golpe del 1954 in Guatemala ai fatti del Vietnam del Sud, dai tentativi di rovesciamento dei governi in Venezuela, Bolivia e Brasile agli assassinii di Patrice Lumumba in Congo (1961), Mehdi Ben Barka in Marocco (1965), Che Guevara in Bolivia (1967) e Thomas Sankara in Burkina Faso (1987).

Se ne parlerà venerdì 29 ottobre alle ore 18,00 alla “Casa della Sinistra” di Salerno, in Piazza Mario Ricciardi 5, insieme a Luca De Crescenzo, curatore e traduttore e Tonino Scala, segretario di Sinistra Italiana Campania. La prefazione al libro è di Evo Morales, ex presidente della Bolivia.

 



Ho lavorato per oltre 15 anni nel mondo del teatro e dello spettacolo in generale e ho avuto esperienze molto lunghe in qualità di amministratrice e coordinatrice di compagnia in spettacoli complessi, con numerosi attori e personale. Ho curato, sempre nell’ambito delle compagnie teatrali e anche nell’ambito più generale dell’organizzazione di eventi, sia i rapporti con Enti e soggetti terzi sia quelli con la stampa e il mondo dei mass media, avendo gestito più volte in piena autonomia l’ufficio stampa in occasione di spettacoli, rassegne, mostre ed eventi

Rapina il dipendente di un distributore, 34enne arrestato dai carabinieri

Notizia precedente

Covid, il tasso di positività in Italia sale all’1,1%

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..