Seguici sui Social

Cronaca Napoli

Ferì il poliziotto la notte degli Europei, arrestato rapinatore

Ferì il poliziotto la notte degli Europei, arrestato rapinatore 22enne: ha confessato durante l’interrogatorio. E’ accusato anche di aver rapinato due motociclisti, si cercano i complici


PUBBLICITA

Pubblicato

il

napoli

Ferì il poliziotto la notte degli Europei, arrestato il rapinatore 22enne: è accusato di tentato omicidio, durante l’interrogatorio ha confessato.

Gli agenti della Squadra Mobile hanno eseguito un decreto di fermo, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli nei confronti di Marcello Sorrentino, 22 anni di Napoli, accusato di tentato omicidio nei confronti dell’Assistente Capo della Polizia di Stato che la notte del 12 luglio aveva tentato di bloccarlo dopo una rapina.

Sorrentino è anche indagato con altre persone ancora non identificate per due rapine commesse nella stessa notte del 12 luglio, durante i festeggiamenti per la Nazionale italiana, ai danni di motociclisti minacciati con la pistola e costretti a consegnare le moto.

LEGGI ANCHE  L'Aifa: 'Il nesso morti e vaccino Astrazeneca al momento è solo temporale'

Il poliziotto, che era intervenuto libero dal servizio nel tentativo di bloccare il 22enne, era stato ferito all’addome e nella zona dorsale da un colpo di arma da fuoco esploso durante la colluttazione.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Sparatoria a Napoli feriti poliziotto e bandito

Il provvedimento è stato emesso al termine di indagini condotte dalla squadra mobile e coordinate dall’autorità giudiziaria, attraverso l’analisi dei sistemi di videosorveglianza, gli accertamenti sulle targhe rilevate e alcune testimonianze, che hanno permesso di raccogliere gravi indizi nei confronti dell’indagato, il quale, in sede di interrogatorio dinanzi al pubblico ministero, ha confessato. Si indaga per individuare i complici delle rapine.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Napoli

Napoli, blitz alla Duchesca: sequestrati migliaia di capi e accessori falsi

Questa mattina gli agenti della polizia municipale di #Napoli ha svolto un importante intervento nell’area di via Maddalena al cosiddetto mercato della duchesca,

Pubblicato

il

napoli

Napoli. Questa mattina gli agenti della polizia municipale di Napoli ha svolto un importante intervento nell’area di via Maddalena al cosiddetto mercato della duchesca, luogo di riferimento noto per l’alta concentrazione dell’offerta ed il commercio ambulante di merci con marchi contraffatti.

Le operazioni hanno portato al controllo di numerosi venditori ambulanti ed al sequestro di vari articoli di abbigliamento ed accessori, tutti riproducenti illegalmente i modelli di note griffes. Nello specifico, 600 paia di scarpe, 250 tra borse e cinture , 1900 capi di abbigliamento e 530 occhiali da sole – , nonche’ di diversi prodotti di pirateria informatica, tra i quali 3.200 supporti digitali audio e video.

LEGGI ANCHE  Torre Annunziata, positivo al coronavirus dipendente del Sert

Durante i controlli venivano rinvenuti e sottoposti a sequestro anche grossi sacchi contenenti migliaia di loghi contraffatti con il marchio di importanti aziende (adesivi, toppe in tessuto, decalcomanie), pronti per essere applicati su capi di abbigliamento ed accessori.

Continua a leggere

Ultime Notizie Oggi

Napoli, mistero alla Galleria 4 Giornate- pista ciclabile ancora chiusa

#Napoli. La denuncia della pagina: “Pista chiusa con cartelli e sbarramento rifatto. Nessuna traccia di lavori, nessuna indicazione del motivo della chiusura.”.

Pubblicato

il

napoli

Napoli. È mistero sulla Galleria Quattro Giornate di Napoli che collega Mergellina a Fuorigrotta, che era stata interdetta al traffico lo scorso giugno a causa di infiltrazioni, e chiusa parzialmente ad inizio luglio.

Ora nel mirino è finita la pista ciclabile della galleria che, nonostante non sia interessata da interventi di ristrutturazione, resta misteriosamente chiusa, come denuncia la pagina Facebook “AA Bici cerca pista ciclabile”:

“Aggiornamento pista ciclabile galleria 4 giornate. 26 luglio ore 19.30. Pista chiusa con cartelli e sbarramento rifatto oggi. Qualcuno ha creato un varco abbattendo lo sbarramento lato mergellina e aprendo un varco lato fuorigrotta. La pista è percorribile senza problemi, anzi è stata ripulita rispetto ai mesi scorsi. Nessuna traccia di lavori, come indicava il cartello (lato mergellina) nessuna indicazione del motivo della chiusura. Speriamo di non fare la stessa fine della galleria Vittoria chiusa da mesi. La vicenda sta assumendo una vena comica, ad oggi nessuno a capito il motivo della chiusura e l’ostinazione a fare barriere sempre più insuperabili non si spiega. Qualcuno ha visto qualche ordinanza, si può chiedere qualche informazione?”

“Per ora stiamo esponendo la questione sulla pagina e sui vari gruppi di Facebook ma se non avremo risposte a breve siamo pronti a manifestare.”– ha dichiarato il gestore della sopracitata pagina, De Falco.

LEGGI ANCHE  L'Aifa: 'Il nesso morti e vaccino Astrazeneca al momento è solo temporale'

“Vogliamo spiegazioni dal Comune, questa faccenda non ci piace, non vorremo che anche la Galleria Quattro giornate all’ improvviso dovesse essere interdetta al traffico per lavori di ristrutturazione Con la Galleria della Vittoria ancora chiusa, e lo sarà ancora per 4 mesi, sempre che i lavori partano il 2 agosto come annunciato, la città sarà separata nei due versanti, quello occidentale e quello orientale, sarà il caos totale, bisogna assolutamente evitarlo. Ora esigiamo chiarezza.” – ha dichiarato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

Continua a leggere
longobardi logo

Le Notizie più lette