giovani attesa vaccini

Si torna a polemizzare sull’utilizzo del vaccino .

In attesa delle decisioni del comitato tecnico scientifico il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo , ha spiegato che il vaccino “sotto i 30 anni non dovrebbe essere usato, soprattutto alle donne sotto i 50 anni non lo consiglierei, ma sono Ema e Aifa che devono valutare questa eventuale restrizione”.

Pier Paolo Sileri

è intervenuto stamane ai microfoni della trasmissione ‘L’Italia s’e’ desta’ su Radio Cusano Campus. “I dubbi – ha spiegato – nascono a maggior ragione oggi che la circolazione e l’incidenza settimanale del virus si sono abbassate drasticamente. E’ chiaro che se un vaccino ha dato il sospetto di qualche complicanza, soprattutto nei piu’ giovani, la forchetta del rischio-beneficio per questi soggetti si riduce”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Napoli, somministrato per errore vaccino Astrazeneca a 44 persone

E poi ha concluso: “E quindi e’ probabile che per i vaccini non a mRna ci possa essere una rivisitazione delle indicazioni sull’eta’, usando maggior cautela oggi che la circolazione del virus e’ molto piu’ bassa. Io sono prenotato in farmacia e faro’ il J&J ma io sono over 40 e non sono donna quindi posso stare abbastanza sicuro, ma se avessi un’amica di 30 anni le consiglierei un vaccino a mRna”. 

 



Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..