campania contenziosi civili

Agli imputati venivano contestati a vario titolo i reati di lesioni gravi, minacce gravi, violenza privata, percosse e per tutti di rissa.

______________________________

Lite tra pastori con accoltellamenti e bastonate: assolti Tommaso, Antonio e Francesco Cesare, condannati invece gli altri

Si è tenuto presso il Tribunale di Benevento, innanzi al Giudice Monocratico Dott. Sergio Pezza, il processo a carico di Tommaso, Antonio e Francesco Cesare, difesi dall’ avvocato Vittorio Fucci, nonché di Mattia, Angelo e Carmine Cesare, difesi dagli Avvocati Pietro Pisaniello e Valeria Verrusio, tutti di Bonea.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Accoltellamenti nelle discoteche, Borrelli (Verdi) lancia la petizione: ‘Metal detector agli ingressi’

Agli imputati venivano contestati a vario titolo i reati di lesioni gravi, minacce gravi, violenza privata, percosse e per tutti di rissa.

Antonio, Tommaso e Francesco Cesare, che erano imputati di minacce gravi, lesioni gravi e rissa con l’uso di ascia e di un bastone, difesi dall’ Avvocato Vittorio Fucci, sono stati assolti da tutti i reati, mentre sono stati condannati Cesare Mattia, accusato di aver accoltellato e minacciato Cesare Tommaso, e Cesare Angelo accusato di aver percosso Cesare Francesco, assistiti dagli Avvocati Pietro Pisaniello e Valeria Verrusio.

LEGGI ANCHE  De Luca annuncia la costruzione di 3 nuovi ospedali: 'La Campania uscirà prima degli altri dalla pandemia'

portici coltello

Sono stati condannati rispettivamente a 2 anni e 4 mesi di reclusione e a 300 euro di multa oltre al risarcimento di tutti i danni patiti da Cesare Tommaso, Antonio e Francesco. Assolti tutti gli imputati dal reato di rissa. I fatti si erano verificati in Bonea nel 2015.


Di Chiara Carlino



Ti potrebbe interessare..