Calo dei ad Avellino: svuotato reparto flesso principale del “Moscati”

Si svuotano i reparti Covid dell’ospedale di AVELLINO. Con il calo dei ricoveri, da ieri pomeriggio non ci sono più pazienti positivi al coronavirus ricoverati nel plesso principale della Città ospedaliera dell’Azienda “Moscati“; gli ultimi tre, ricoverati nell’Unità operativa di Medicina d’urgenza, sono stati trasferiti al Covid Hospital e al plesso di Solofra. Tutte le Unità operative della Città ospedaliera tornano così a svolgere le attività ordinarie.

Mentre la Medicina d’Urgenza da ieri sera sta accogliendo le emergenze provenienti dal Pronto soccorso, la settimana scorsa sono stati già riattivati alcuni posti letto nei reparti di Geriatria e Pneumologia. Resta ancora chiusa soltanto l’Unità operativa di Malattie infettive, per la necessità, dettata dall’esiguo numero di medici specialisti, di assistere i pazienti positivi ricoverati al Covid hospital.

Gli infettivologi continuano, comunque, a garantire attività di consulenza in Pronto soccorso e, all’occorrenza, in tutti gli altri reparti. La possibilità di ridefinire gli spazi ospedalieri consentirà una ripresa di tutte quelle prestazioni che hanno subito un’interruzione o un rallentamento durante la fase acuta dell’emergenza. Al momento, nell’Azienda “Moscati” di AVELLINO, risultano ricoverati 27 pazienti positivi al nuovo coronavirus: 18 al Covid Hospital, 7 dei quali in terapia intensiva, e 9 nel plesso ospedaliero di Solofra.



Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..