Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca

A Napoli Galleria Umberto I e piazza Municipio ridotti a letamaio dopo la serata di follia di sabato

Pubblicato

il

Napoli,galleria Umberto,piazza municipio


Rifiuti, Europa Verde: “Galleria Umberto I e ridotti a letamaio dopo la serata di follia di sabato. Monumenti ridotti a discarica da incivili senza vergogna”.

 

“Ancora una volta beni monumentali simbolo della nostra città restano nel più totale degrado al termine di un sabato sera fatto di pericolosi assembramenti e di tanta inciviltà. Una serata folle dove tantissimi giovani hanno dato il peggio di loro stessi riducendo a un vero e proprio letamaio la Galleria Umberto I e , che questa mattina erano ridotte a vere e proprie discariche. Quintali di rifiuti di cibo take away abbandonati sulle scale, sulle balaustre, sui marmi della galleria e a ridosso della fontana e delle sedute proprio sotto Palazzo san Giacomo, sede del comune. Per terra immense distese di carte, cartacce, tovaglioli, lattine, bottiglie. Ecco cosa rimane della vigilia del lockdown a Napoli. L’ennesimo colpo durissimo all’immagine della città”. Questa la denuncia del consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, che ha ricevuto numerose segnalazioni fotografiche.

“Bisogna potenziare i controlli sul territorio da parte delle forze dell’ordine per prevenire questi episodi, punendo questi zozzoni – ha proseguito Borrelli – e occorre potenziare la dotazione in strada di cestini gettacarte e i turni di pulizia nei fine settimana quando le strade del centro della città e della zona collinare rimangono come enormi immondezzai dopo la movida. Necessario il coinvolgimento anche dei commercianti, in particolare quelli che si occupano di asporto, affinché comunichino ai loro clienti la necessità di lasciare le strade pulite. Ognuno deve fare la propria parte per tutelare i nostri i nostri tesori monumentali e storici. Diversamente, non ci sarà alcun futuro”.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Violenza sulle donne: altri due arresti a Frattaminore e Pozzuoli

Pubblicato

il

violenza sulla donne

E’ costante l’impegno dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli nel contrasto ai reati di violenza di genere. Ieri altri 2 uomini violenti arrestati, uno in flagranza di reato.

A Frattaminore i carabinieri della locale stazione hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia, stalking e revenge porn un 43enne del posto. L’uomo già in passato – ma soprattutto il mese scorso – ha perseguitato la moglie con la quale era in fase di separazione. Minacce, violenze fisiche e verbali, pedinamenti, appostamenti, controlli, comunicazioni e molestie telefoniche erano ormai episodi all’ordine del giorno per la vittima.

Qualche giorno fa la donna era stata anche picchiata: 15 i giorni di prognosi. Il 43enne aveva diffuso sui social anche un video che ritraeva i 2 durante un momento di intimità. La vittima non sapeva di essere filmata e questo episodio l’ha messa con le spalle al muro. Non sapeva a chi rivolgersi e così ha chiesto aiuto ai Carabinieri. Ha avuto il coraggio di denunciare ed è andata in Caserma. Proprio in quei momenti il 43enne è entrato in casa e – non trovando la moglie – ha incominciato ad inveire nei confronti della sorella della consorte che era lì per accudire la loro figlia di 7 anni.

Pochi minuti e i Carabinieri sono arrivati. Bloccato, è stato arrestato.
Il 43enne è ora in carcere in attesa di giudizio.
Altro episodio di violenza, questa volta a Pozzuoli. I carabinieri della locale stazione hanno eseguito un provvedimento emesso dal Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura nei confronti di un 27enne. L’uomo è ritenuto responsabile dei reati di violenza sessuale, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali nei confronti dell’ex fidanzata. La donna ha avuto la forza di denunciarlo e per lui sono scattate le manette.
Questi sono solo gli ultimi dei molti episodi di violenza di genere che hanno visto in prima linea i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli.
Basti pensare che nel periodo compreso da Gennaio 2020 ad oggi sono 971 circa le denunce raccolte per maltrattamenti in famiglia: 306 le persone arrestate, 653 quelle denunciate a piede libero e 159 i divieti di avvicinamento notificati.
700 sono le denunce raccolte per stalking con 144 persone arrestate, 390 quelle denunciate a piede libero e 166 i divieti di avvicinamento notificati.
Consapevoli della delicata tematica, gli uomini e le donne dell’Arma sono sempre vicini alle vittime e pronti a fornirle tutto l’aiuto e il supporto possibile grazie anche ai centri anti-violenza presenti sul territorio.

Continua a leggere

Cronaca

Qualiano, corriere della droga nascondeva 3 dosi di cocaina nella bocca coperta dalla mascherina

Pubblicato

il

qualiano cocaina mascherina
foto da sala stampa carabinieri napoli

Qualiano. Carabinieri arrestano “corriere”. Nella bocca coperta dalla mascherina nascondeva 3 dosi di cocaina.

I carabinieri di Qualiano hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio di sostanze stupefacente, Crescenzo Basile, 27enne di Villaricca, già noto alle forze dell’ordine, controllato mentre era impegnato in un vero e proprio “delivery” della droga per le vie cittadine.

Poco prima, in via Campana, i militari avevano imposto l’alt al giovane che era alla guida della sua utilitaria. Il 27enne – anziché fermarsi – ha tentato di fuggire ma è stato bloccato dopo alcune centinaia di metri. Visto l’atteggiamento sospetto, i carabinieri hanno effettuato una perquisizione. Rinvenute e sequestrate all’interno della vettura 3 dosi di marijuana e 300 euro in contanti ritenute provento del reato.

Durante il controllo, Basile ha tentato di disfarsi di altre 3 dosi di cocaina: le aveva in bocca, coperta dalla mascherina chirurgica ma è stato scoperto dai carabinieri. L’uomo andava in difficoltà quando i militari gli chiedevano di rispondere alle domande. Sui telefoni cellulari sono stati trovati numerosi messaggi di appuntamento per la consegna a domicilio.

Continua a leggere

Le Notizie più lette