Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Calcio

Con Romero e Fantacci la Juve Stabia liquida la pratica Viterbese

Pubblicato

il

juve stabia,romero e fantacci


La Juve Stabia torna alla vittoria e lo fa in modo convincente contro una Viterbese decisamente inferiore sotto tutti i punti di vista.

La Juve Stabia ritorna alla vittoria dopo tre giornate senza conquistare il bottino pieno. Contro la Viterbese termina 2-0 grazie alle reti di Romero e Fantacci, una per tempo. La prestazione degli uomini di Padalino è stata buonissima, come spesso è accaduto quest’anno, ma con una differenza importante: la rete avversaria si è gonfiata diverse volte. Un passo in avanti per le Vespe che hanno confermato le buone sensazioni di Padalino alla vigilia del match (“Ho visto passi in avanti in settimana per quanto riguarda la fase offensiva”). Da sottolineare, però, la prestazione davvero inguardabile degli avversari, mai pericolosi dalle parti di Tomei e a tratti imbarazzanti in fase difensiva.

PRIMO TEMPO. La prima frazione si è sbloccata praticamente subito grazie alla super azione della catena di destra gialloblu’: Fantacci e Garattoni combinano perfettamente, Romero la spinge in rete senza problemi. Dopo il vantaggio della Juve Stabia, la Viterbese non si è mai praticamente affacciata dalle parti di Tomei. Anzi, gli uomini di Padalino hanno sfiorato diverse volte il raddoppio con Mastalli, Romero e Orlando.

SECONDO TEMPO. Il secondo tempo si è aperto praticamente allo stesso modo dei primi 45 minuti: questa volta è proprio Fantacci che realizza il raddoppio con la sua solita azione dalla destra e tiro di sinistro a bucare la porta di Daga. Gestione, poi, impeccabile della gara da parte dei padroni di casa che non hanno rischiato nulla e hanno sempre avuto in mano il pallino del gioco andando vicino anche alla terza rete con Garattoni (tiro cross che si stampa sulla traversa) e Fantacci che a porta sguarnita non riesce a ribadire con il suo piede debole la palla in rete. Vincere oggi era importante per gli uomini di Padalino, vincere contro questa Viterbese davvero poca roba era obbligatorio.

Continua a leggere
Pubblicità

Calcio Napoli

Clementino va ad omaggiare Maradona: ‘Scusa il ritardo’

Pubblicato

il

Maradona,clementino
foto da facebook

Clementino va ad omaggiare Maradona: ‘Scusa il ritardo’.

“Ore 10 del mattino. 29 novembre 2020 Stadio Diego Maradona. L’ultimo saluto al Re di Napoli. Pioviggina a Fuorigrotta, come si dice da queste parti “Schizzichea”. Sto partendo per Milano per lavoro e fortunatamente ho il tempo per darti l’ultimo saluto. Come direbbe Troisi “Scusate il ritardo”, volevo venire qui allo stadio già prima ma impegni di lavoro mi hanno tenuto lontano da Napoli”. Lo scrive il rapper napoletano Clementino sui suoi canali social. Postando la foto inginiocchiato davanti alla tarda posta dai tifosi con la quale si intitola, per il momento non ufficialmente lo stadio a Diego Armando Maradona.

Poi Clementino aggiunte:  “Papà mi faceva vedere i tuoi goal quando ero bambino, e dopo quasi trenta anni ho avuto l’immenso onore di conoscerti, di farti ascoltare il mio rap, di essere tuo ospite sul palco nel tuo spettacolo al Teatro San Carlo, di ascoltare qualche tua storia a tavola insieme a cena, ovviamente condita da risate e musica.
Grazie per tutto quello che hai fatto per noi, grazie per aver messo i tuoi goal al di sopra di ogni politica.
Non basterebbero miliardi di parole per parlare di te e dimostrarti il nostro amore.
L’amore per un figlio, per un fratello, per un padre della nostra terra.
Il fuoriclasse, la leggenda, il 10, il re,
Il riscatto del sud del mondo
Il Dio del calcio
El pibe de oro
Diego Armando Maradona

‘Cià Diego 💙”

Continua a leggere

Calcio Napoli

Cento rose bianche a forma di 10: l’omaggio di Bruno Conti e della Roma a Maradona

Pubblicato

il

Bruno Conti,Maradona,cento rose bianche
foto dal sito il romanista

Cento rose bianche a formare un numero 10 su un tappeto di foglie verdi.

E’ questo l’omaggio che Bruno Conti il ‘brasiliano’ della Roma ha reso in mattinata a Maradona deponendolo davanti al famoso murales del Pibe De Oro ai Quartieri Spagnoli.

Applausi e ringraziamenti per i tanti tifosi che aspettavano l’evento insieme a numerosi fotografi e fotoreporter. Bruno Conti è arrivato in taxi e in commovente silenzio dopo aver deposto la corona di fiori si è raccolto in ginocchio in preghiera e prima di andare via ha baciato l’effige di Maradona tra gli applausi dei supporter del Napoli.

clicca qui per vedere il filmato dal sito ilromanista

 

Continua a leggere

Le Notizie più lette