Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca Campania

Guerriglia a Napoli: arrivano i primi due arresti

Pubblicato

il

guerriglia napoli arresti


Due persone sono state arrestate dalla Digos per gli scontri tra forze dell’ordine e manifestanti che si sono verificati nella tarda serata di ieri a Napoli.

 

Si tratta di due persone, gia’ note alle forze dell’ordine per reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti, del quartiere Vasto. Al momento gli inquirenti della Procura sono impegnati a raccogliere informazioni sull’accaduto per delineare un quadro piu’ chiaro di quanto accaduto in citta’, in particolare nelle immediate vicinanze della sede della Regione Campania, dove c’e’ stato un fitto lancio di oggetti che hanno colpito Polizia e Carabinieri. Oltre agli ingenti danni in città ci sono anche due agenti del Reparto mobile contusi, oltre a un militare dell’Esercito con problemi di udito, nel primo bilancio tracciato dalla Questura degli scontri di questa notte tra via Santa Lucia e via Cesario Console a Napoli durante le proteste contro il coprifuoco, in vigore da ieri notte, e l’annunciato lockdown su base regionale.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Insurgencia Napoli: ‘La città è esplosa, non si governa con la paura’

I due arrestati hanno 32 anni entrambi, sono gia’ noti alle forze dell’ordine che li ritengono pusher, e sono stati presi in flagranza di reato in via Santa Lucia, durante la fase delle proteste davanti alla sede della giunta regionale in cui era iniziato il lancio di pietre, bottiglie e oggetti raccolti dalla strada contro i reparti di polizia e carabinieri schierati. I due poliziotti contusi sono stati colpiti uno ad una mano, l’altro ad una gamba. Il militare dell’Esercito, invece, era troppo vicino a una potente bomba carta esplosa. Diversi i mezzi delle forze dell’ordine danneggiati, e anche auto della polizia municipale sono state bersaglio dei violenti, che le hanno anche ricoperte di scritte ingiuriose. Numerosi i lacrimogeni sparati da polizia e carabinieri per arginare il tentativo dei facinorosi di sfondare il cordone. Diversi interventi dei vigili del fuoco per i cassonetti incendiati.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: A Napoli si contano i danni dopo la notte di guerriglia: indagine sui violenti

Durante le fasi degli scontri di ieri sera a Napoli decine di scooter sono stati usati dai manifestanti per ostacolare e ritardare l’intervento delle forze dell’ordine. E’ uno degli elementi che emergono dalle indagini della Digos, e che delineano il carattere di una “azione preordinata”, come affermato poco fa dal viceministro all’Interno Matteo Mauri.

 

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Campania

Gravissime le accuse di De Luca, per il Sumai il presidente regionale sta perdendo il controllo

Pubblicato

il

sumai
Foto da Google

Il Presidente De Luca sta chiaramente perdendo il controllo. Il SUMAI ritiene gravissime le accuse di sottrarsi al proprio dovere ai medici fatte in diretta e condivide in tutto l’intervento di protesta di Silvestro Scotti, Presidente dell’Ordine dei medici di Napoli.

È gravissimo che si cerchino capri espiatori per nascondere le incapacità organizzative del sistema purtroppo dimostrate sul campo, è grave che si aizzi la pubblica opinione contro medici e operatori sanitari in un momento di alta tensione. Gli specialisti ambulatoriali che negli ultimi giorni hanno visto anche deceduti tra le proprie file, esprimono la propria solidarietà a tutti i medici, di tutte le categorie, che ogni giorno rischiano la propria vita per salvaguardare quella degli ammalati, covid e non covid.

Continua a leggere

Napoli e Provincia

Frattamaggiore: spacciava dalla finestra. Arrestato 22enne

Pubblicato

il

frattamaggiore
Foto sala stampa polizia di napoli

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato di Frattamaggiore, durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno notato in via Rossini diverse persone in attesa davanti alla porta d’ingresso di uno stabile.

I poliziotti, dopo aver visto che alcuni si avvicinavano ad una grata e ricevevano qualcosa in cambio di denaro, hanno controllato tre uomini trovandone uno in possesso di 4 stecche di hashish per 15 grammi circa e gli altri due con indosso 5 grammi ciascuno della stessa sostanza.

Così, gli agenti hanno raggiunto l’area antistante l’ingresso dell’appartamento e hanno sorpreso un giovane che, alla loro vista, ha chiuso frettolosamente il portoncino e si è diretto di corsa al piano superiore dove è stato bloccato; inoltre, i poliziotti hanno rinvenuto, distribuite in diversi punti dell’abitazione dell’uomo, banconote di vario taglio per un totale di 29.750 euro.
Pasquale Pezzella, 22enne di Frattamaggiore con precedenti di polizia, è stato arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti, mentre i tre acquirenti sono stati sanzionati.

Continua a leggere

Le Notizie più lette