Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Salute

Giornata internazionale del benessere sessuale: parlarne è importante

Pubblicato

in



Il 4 settembre si celebra annualmente la Giornata internazionale del benessere sessuale, promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Si tratta di un’iniziativa importante, il cui obiettivo è promuovere una corretta informazione e una maggiore trasparenza sul tema della sessualità, indispensabile per garantire il benessere psicofisico di donne e uomini.

Nonostante viviamo in un’epoca di emancipazione sessuale, infatti, l’intimità rappresentano spesso un tabù, in grado di creare disagio e non consentire ancora un’adeguata comunicazione su tutto ci che riguarda la sessualità. L’imbarazzo porta molte persone ha sottovalutare alcuni problemi di natura sessuale, una situazione che non permette di vivere una vita serena e stabilire una relazione sana e soddisfacente con il proprio partner.

Cos’è il benessere sessuale e quali sono gli ostacoli più comuni

In base alle indicazioni dell’OMS, il benessere sessuale è strettamente legato all’accesso alle informazioni, le quali devono essere fornite da fonti attendibili, risultare facilmente comprensibili dalle persone ed essere basate sulla ricerca scientifica in tutti i campi, dalla prevenzione al supporto psicologico e terapeutico. Soltanto in questo modo è possibile ottenere una maggiore consapevolezza, per vivere la sessualità in maniera positiva ed equilibrata.

Eppure ancora oggi esistono molti ostacoli, specialmente per quanto riguarda il piacere femminile, un argomento sul quale l’informazione è spesso carente e la conoscenza delle donne non adeguata. Nel dibattito sul benessere sessuale, in particolare sono i temi legati al piacere femminile, come per esempio lo squirting, a rimanere spesso un tabù. Al giorno d’oggi, in ogni caso, è possibile rivolgersi al web per incontrare una maggiore sensibilizzazione in materia, consultando portali affidabili come quello di Biotaurocompresse.com, che propone qui un approfondimento sullo squirting esauriente e dettagliato.

Al contrario l’educazione sessuale è essenziale per un rapporto appagante e corretto con il proprio partner, una condizione che consente di vivere una relazione più serena ed evitare problemi che possono causare pesanti ricadute psicologiche. Ad ogni modo il benessere sessuale interessa non solo le donne ma anche gli uomini, infatti se tra i giovani è in aumento l’educazione sessuale negli adulti questa conoscenza diventa meno diffusa.

Gli ostacoli al benessere sessuale sono numerosi, con fattori endogeni, culturali, sociali e ambientali che possono frapporsi creando una barriera insormontabile. Ad esempio, tra le problematiche più comuni c’è la scarsezza delle informazioni in merito alla prevenzione, alle patologie che colpiscono gli organi genitali e riproduttivi, al rischio di gravidanze indesiderate, agli atteggiamenti violenti e alla difficoltà di instaurare una corretta comunicazione con il proprio partner.

Le bugie e le credenze errate più diffuse sulla sessualità

Per raggiungere il benessere sessuale è necessaria più informazione di qualità su questi temi, a partire dalla rimozione di bugie e false credenze sulla sessualità, entrate ormai a far parte del pensiero comune causando spesso un elevato malessere psicologico. Ad esempio, la masturbazione è senza dubbio una pratica utile da non reprimere, sia per gli uomini per diminuire il rischio di tumore prostatico, sia per le donne per ottenere una maggiore consapevolezza sul proprio piacere sessuale.

Un altro grande problema è l’orgasmo femminile, infatti l’atteggiamento di molte donne è quello di non essere sempre sincere, per non deludere il compagno o creare tensioni nel rapporto di coppia. Allo stesso tempo questa situazione può rivelarsi controproducente per entrambi, ostacolando il raggiungimento del piacere e mettendo a rischio la relazione, quando un’apertura serena potrebbe aiutare a migliorare la sessualità e accrescere il benessere psicofisico della coppia.

Anche gli uomini non sono spesso del tutto sinceri, pensando di dover essere sempre pronti al rapporto sessuale e venie giudicati esclusivamente in base alla prestazione nella camera da letto. Questa pressione crea forti disagi, soprattutto quando per alcuni motivi non si riesce a compiere l’atto sessuale, ad esempio a causa di stress, patologie o la mancanza di eccitazione. Non è un caso l’aumento del consumo di farmaci, spesso attraverso canali non ufficiali e senza prescrizione medica, con il rischio di incorrere in problemi di salute anche molto gravi.

L’importanza del benessere sessuale per la salute

Il benessere sessuale è direttamente legato non solo all’esperienza intima, ma anche alla salute. I problemi che comporta una scarsa o inesatta conoscenza sessuale sono numerosi e variegati, a partire dall’utilizzo di rimedi e prodotti in modo indiscriminato, fino alla mancanza di attenzione nella prevenzione sessuale. Ciò riguarda sia la protezione dalle malattie sessualmente trasmissibili, sia la necessità di sottoporsi a regolari visite di controllo, con le donne che sono più attente alla salute personale mentre tra gli uomini questa percentuale cala drasticamente.

Inoltre è importante affrontare la sessualità durante tutte le trasformazioni che dobbiamo passare nella vita, dall’adolescenza alla maturità, dalla menopausa e l’andropausa all’invecchiamento. In questi momenti critici le ricadute psicologiche possono essere elevate, in grado di influenzare negativamente la vita personale e il rapporto con gli altri. Per questo motivo è necessario promuovere l’informazione sul benessere sessuale, un argomento che non deve essere un tabù per consentire a tutti di vivere una vita serena, sana e appagante.

 

Continua a leggere
Pubblicità

Napoli e Provincia

Covid-19 ed Epatite C: il 28 e il 29 settembre screening congiunto gratis a Napoli e a Salerno

Pubblicato

in

Arriva in Campania il roadshow itinerante promosso da AISF (Associazione Italiana per lo Studio del Fegato) e SIMIT (Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali) con il patrocinio dell’Associazione Pazienti “EpaC Onlus”.

Lunedì 28 settembre a Piazza Dante a Napoli e martedì 29 settembre a Piazza Amendola a Salerno sarà presente  un ambulatorio mobile” in cui il personale medico effettuerà gratuitamente  i test sierologici per Covid-19 ed Epatite C a quanti, su base volontaria, vorranno sottoporsi ai test abbinati. Il risultato sarà consegnato dopo 30 minuti direttamente in loco e in forma anonima. 

 

Le registrazioni per effettuare il test congiunto gratuito saranno svolte dalle 09.30 alle 12.30. Dopo tale orario non sarà più possibile, per motivi organizzativi, né prenotare né svolgere i test.

 

Il Roadshow è organizzato dalla società di consulenza manageriale in ambito healthcare MA Provider, con il contributo non condizionato di Abbvie e tocca Lazio, Campania e Lombardia.

Continua a leggere



Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette