Dopo che il coronavirus è stato scoperto per la prima volta in Cina, gli scienziati del Paese si sono affrettati per identificarlo.

L’Organizzazione mondiale della sanità ha pubblicamente elogiato la trasparenza della Cina, ringraziandola per aver “immediatamente” condiviso la sequenza dei virus con il mondo, ma in realtà i funzionari cinesi hanno tenuto segreto il genoma per oltre una settimana. Sebbene l’ abbia continuato a elogiare la Cina, registrazioni delle riunioni interne per tutto il mese di gennaio, email e interviste ottenute dall’Associated Press mostrano che i funzionari erano in realtà preoccupati che la non condividesse abbastanza informazioni per valutare il rischio rappresentato dal nuovo virus, il che è costato tempo prezioso al mondo.

LEGGI ANCHE  Controlli "alto impatto" a Torre Annunziata: 136 identificati

Le nuove informazioni non supportano la narrativa sull’ né degli Stati Uniti, che ha accusato l’organizzazione di essere filocinese, né della Cina, con il presidente Xi Jinping che ha sempre sostenuto comunicazioni “tempestive” e “trasparenti”. L’agenzia AP ha scoperto che, piuttosto che colludere con la Cina, l’Organizzazione mondiale della sanità è stata in gran parte tenuta al buio, poiché il Dragone ha fornito solo le informazioni minime richieste. Ma l’agenzia ha tentato di ritrarre la sotto la luce migliore, molto probabilmente per convincere il paese a fornire maggiori sull’epidemia.

ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Riaprono i luoghi d’arte, tutti emozionati in fila

Notizia precedente

Fase 2: da domani si libera in tutta Italia senza condizioni

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..