Un morto, con una parentela pesante in ambito camorristico e un ferito grave è il bilancio di una lite tra giovanissimi tra l’altro imparentati tra di loro. E’ accaduto stanotte  Gragnano.

 

La vittima, che è morto accoltellato è il 16enne N. D.,  nipote del boss detto o’ fuoco. In gravi condizioni un suo parente di 30 anni, ricoverato all’ospedale San Leonardo di Castellammare. La lite è avvenuta nella notte in via Vittorio Veneto. Sul caso indagano i poliziotti del commissariato di Castellammare di Stabia.



Pubblicità'

Flash mob dei marittimi precari a Torre del Greco: “Abbandonati dalle istituzioni e dal Governo”

Notizia Precedente

Pomigliano d’Arco, smaltimento di rifiuti senza rispettare la normativa Covid: maxi multa alla ditta, denunciate due persone

Prossima Notizia