Seguici sui Social

Coronavirus

Covid-19, da domani tutti i pazienti contagiati o sospetti dell’Agro nocerino saranno trasferiti all’ospedale di Scafati

Pubblicato

in




Tutti i pazienti Covid ricoverati negli ospedali dell’Agro nocerino saranno trasferiti al Covid hospital di Scafati, sia quelli accertati che i casi sospetti. Le disposizioni dell’Asl dovrebbero servire a creare un unico polo di emergenza e a liberare gli altri ospedali per i ricoveri ordinari. Intanto aumentano i casi di contagio nella provincia nord di Salerno. Da ieri, una giovane di 20 anni è all’ospedale di Nocera in attesa dell’esito del tampone, la più giovane tra i pazienti sospetti si è presentata nella tenda all’ingresso del pronto soccorso dell’ospedale di Nocera Inferiore per il pre triage. Vive in una cittadina dell’Agro nocerino sarnese. I medici, dopo gli accertamenti preliminari hanno deciso di ricoverarla e sottoporla al tampone.

Continuano ad arrivare a Nocera persone in cerca di assistenza e rassicurazione. Ieri pomeriggio altre due persone hanno chiesto assistenza ai medici dell’Umberto I per sospetti sintomi da Covid-19, per fortuna, non si è proceduto al ricovero perché si trattava di comune influenza.
Due casi sospetti che erano ricoverati in Malattie infettive all’Umberto I sono risultati negativi dopo il secondo tampone e sono stati trasferiti nel reparto di Medicina del Martiri di Villa Malta di Sarno. Mentre per un’altra donna, nonostante due tamponi abbiamo dato esito negativo, i medici del reparto del dottor Mariano Corrado hanno preferito lasciarla in isolamento e effettuare anche un terzo tampone: i sintomi ed il quadro clinico fanno pensare ad un contagio da Coronavirus.
Intanto a Nocera Inferiore, il sindaco Manlio Torquato ha comunicato che sono otto i nuovi casi positivi. Sono in quarantena domiciliare e seguiti dal Servizio territoriale di prevenzione dell’Asl Salerno. Sono riconducibili a tre ambiti di gruppi e contatti familiari ben precisi. “Come avevo anticipato – ha sottolineato Torquato – c’era da aspettarselo a seguito della consistente attività di controllo effettuata dall’Asl. È lecito attendersi che nei prossimi giorni aumenteranno come si prevede in tutta la Campania. Per questo si raccomanda di avere comportamenti molto prudenti e di rispettare ogni disposizione”.

Continua a leggere
Pubblicità