Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Bagnoli

Bagnoli, de Magistris: ‘Finalmente le ruspe che ci piacciono’. Bonavitacola: ‘Occasione straordinaria’

Pubblicato

in



“Dopo tanti anni si vede qualche ruspa. Queste sono le ruspe che ci piacciono”. Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, nel corso della visita al cantiere nell’area di Bagnoli alla presenza del ministro per il Sud, Provenzano. “Non bisogna illudersi, il cammino e’ molto lungo, un intervento complesso ed esteso sul piano dimensionale ma anche innovativo per le caratteristiche dell’inquinamento plurale con caratteristiche anche inedite”. Lo ha detto il vicepresidente della Regione Campania, con delega all’ambiente, Fulvio Bonavitacola, commentando l’avvio delle bonifiche nell’area ex Italsider di Bagnoli. “Bagnoli e’ lo snodo tra il punto piu’ basso di idea di sviluppo malata e il picco di una straordinaria rigenerazione. La Regione e’ pronta a fare la sua parte e dare la massima collaborazione possibile”. “Resta il rammarico – ha spiegato Bonavitacola – di essere arrivati tardi, perche’ bisognava ricordarsi negli anni addietro che viene prima la bonifica e poi le discussioni infinite sulle grandi idee creative. Queste potevano essere rimandate rispetto a bonifica. Si e’ perso tempo ma oggi abbiamo impostato su basi solide questo presupposto. In questa telenovela infinita si sono cosumati anche momenti dialettici in cui noi della Regione abbiamo espresso dei problemi procedurali ma poi abbiamo deciso di andare avanti perche’ si cominciasse a fare la bonifica”. Bonavitacola ha ricordato le perplessita’ della Regione Campania sui piani per l’area: “Serve una condivisione della nuova localizzazione di Citta’ di Scienza, visto che non ci convincevano le ipotesi troppo delocalizzante e che non e’ stato ancora condiviso con la Regione una nuova soluzione. Chiediamo anche il rispetto per l’identita’ e la storia del Circolo Ilva di Bagnoli e che il Borgo di Coroglio sia considerato anch’esso un tratto identitario su cui la riqualificazione urbana non puo’ avvenire con un approccio di ruspe e demolizione”.

Continua a leggere
Pubblicità

Bagnoli

Napoli, spacciava cocaina sotto casa a Bagnoli: arrestato 44enne

Pubblicato

in

Napoli, spacciava cocaina sotto casa a Bagnoli: arrestato 44enne.

 

Ieri mattina gli agenti del Commissariato Bagnoli, durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno notato in via Enea una persona che, dopo essere uscita da un’abitazione, ha consegnato qualcosa a un giovane in cambio di denaro.

I poliziotti hanno bloccato entrambi trovando l’acquirente in possesso di una bustina contenente cocaina mentre, presso l’abitazione da cui la persona era uscita, hanno rinvenuto due involucri della stessa sostanza per un peso complessivo di circa 3 grammi, un bilancino e la somma di 300 euro.

Antonio Lucariello, napoletano di 44 anni, sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla P.G., è stato arrestato per spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, mentre l’acquirente è stato sanzionato amministrativamente

Continua a leggere



Bagnoli

Napoli, continuano gli sversamenti illeciti di rifiuti. Due operai scaricano materiale di risulta in strada in via Diocleziano, un cittadino li denuncia alla Municipale

Pubblicato

in

Napoli, continuano gli sversamenti illeciti di rifiuti. Due operai scaricano materiale di risulta in strada in via Diocleziano, un cittadino li denuncia alla Municipale. Borrelli. “Ora basta, serve tolleranza zero. Ci auguriamo che i due vengono individuati e denunciati.”

27 agosto 2020, ancora sversamenti illeciti di rifiuti a Napoli.

Stavolta è accaduto in via Diocleziano dove degli operai edili hanno utilizzato la strada per scaricare materiale di risulta e suppellettili varie.

A denunciare l’accaduto è stato un cittadino che dopo aver telefonato alla Polizia Municipale per richiedere un intervento ha avvertito anche il Consigliere Regionale dei Verdi-Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, che da anni porta avanti una dura battaglia contro gli inquinatori delle strade.

“Passavo di lì e mi sono imbattuto in questa scena. Appena mi sono reso conto di ciò che stava avvenendo ho avvertito immediatamente la Polizia Municipale e poi il Consigliere Borrelli.”- racconta il cittadino che ha denunciato l’episodio.

“Attendiamo l’esito dell’intervento della Municipale, augurandoci che i due vengano individuati e denunciati. Serve tolleranza zero contro persone simili, siamo arrivati al limite, i cittadini perbene non ne possono più di tutto questo ed il territorio è in evidente sofferenza, bisogna cominciare ad agire in maniera dura, decisa e continuativa. Denunceremo chiunque inquini il nostro territorio e lo faremo grazie anche all’aiuto dei cittadini.”- ha commentato il Consigliere Borrelli.

Continua a leggere



Pubblicità

Pubblicità

DALLA HOME

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette