Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Calcio

Ibra tornerà in Italia, lo dice proprio lui

Pubblicato

in



“Ci vediamo presto in Italia”. E’ il messaggio lanciato sulle pagine di GQ Italia da Zlatan Ibrahimovic, 38enne attaccante svedese in cerca di nuovi stimoli dopo l’addio alla Major League Soccer. “Sono molto contento di aver fatto questa esperienza a Los Angeles, anche perche’ dopo l’infortunio molti dicevano che non sarei piu’ stato in grado di giocare, invece ho dimostrato che posso ancora fare la differenza – ha proseguito il fuoriclasse ex Inter, Milan e Juventus, che con i Galaxy ha segnato 52 gol in 58 partite disputate – Ma dopo due anni ho detto basta. Qui a livello tecnico e tattico devono ancora crescere. “Andro’ in una squadra che deve vincere di nuovo, che deve rinnovare la propria storia, che e’ in cerca di una sfida contro tutti. Solo cosi’ riusciro’ a trovare gli stimoli necessari per sorprendervi ancora… Come calciatore non si tratta solo di scegliere una squadra, ci sono altri fattori che devono quadrare. Anche negli interessi della mia famiglia… Ci vediamo presto in Italia”. Ibra, accostato in Italia a Milan, Bologna e Napoli, parla anche del problema del razzismo negli stadi di calcio: “Mettere la maglia ‘No al razzismo’ e sventolare la bandiera ‘No al razzismo’ e’ bello, ma non risolve il problema. Meglio togliere tre punti, sospendere la partita e perdere l’incasso, cosi’ rischi di andare in serie B. “

Continua a leggere
Pubblicità

Calcio

La Juve soffre in 10 ma fa 2-2 grazie a 2 gol di Ronaldo. Doppietta anche di Veretout

Pubblicato

in

Roma e Juventus 2-2 nel posticipo domenicale della seconda giornata di serie A, giocato questa sera all’Olimpico. Decidono due doppiette di Veretout e di Ronaldo. Entrambi autori di un gol su rigore.

 

Roma e Juventus pareggiano 2-2 nella sfida dell’Olimpico valida per la seconda giornata di Serie A. Giallorossi in vantaggio su rigore con Veretout al 31′ per un colpo di mano in area di Rabiot e risposta della Juventus al 43′ ancora dal dischetto con Ronaldo per un fallo di mano di Pellegrini. La Roma trova ancora il vantaggio nei minuti di recupero del primo tempo ancora con Veretout su contropiede. Nella ripresa i bianconeri reagiscono, la Roma sfiora due volte la terza rete con Dzeko e viene raggiunta da Ronaldo che con un colpo di testa magistrale firma al 69′ la sua doppietta e il 2-2 conclusivo. Juventus in dieci al 62′ per l’espulsione di Rabiot.

Roma (3-4-2-1): Mirante, Mancini, Ibanez, Kumbulla, Santon (23′ st Bruno Peres), Veretout, Pellegrini (26′ st Diawara), Spinazzola, Pedro, Mkhitaryan, Dzeko. (13 Pau Lopez, 83 Boer, 61 Calafiori, 4 Cristante, 14 Villar, 48 Antonucci, 31 Carles Perez, 99 Kluivert). All.: Fonseca.

Juventus (3-4-1-2): Szczesny, Danilo, Bonucci, Chiellini, Kulusevski (40′ st Frabotta), Rabiot, McKennie (13′ st Arthur), Cuadrado, Ramsey (23′ st Bentancur), Morata (13′ st Douglas Costa), Cristiano Ronaldo. (77 Buffon, 31 Pinsoglio, 2 De Sciglio, 10 Dybala, 28 Demiral, 39 Portanova, 40 Vrioni). All.: Pirlo.

Arbitro: Di Bello di Brindisi

Reti: nel pt 31′ (rigore) e 46′ Veretout, 44′ Cristiano Ronaldo (rigore); nel st 24′ Cristiano Ronaldo

Angoli: 7-5 per la Juventus Recupero: 1′ e 3′ Espulso: Rabiot al 17′ st per doppia ammonizione Ammoniti: Kumbulla, Pellegrini, Frabotta per gioco scorretto

Continua a leggere



Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Le Notizie più lette