Napoli. Ritardi nella correzione dei test preselettivi del concorsone indetto dalla Regione Campania, il consigliere Borrelli ne chiede conto durante il question time.
“In seguito alla conclusione della sessione dedicata ai test preselettivi del corso-concorso indetto della Regione Campania i candidati sono legittimante in attesa dei risultati. Nonostante la sessione si sia conclusa da diverse settimane le graduatorie non sono ancora state rese note dal Formez, incaricato dell’organizzazione e della gestione delle procedure relative al concorso. In particolare non è stata chiarita la ragione per cui l’inizio della correzione, prevista per i primi di ottobre, è iniziata solo il 17 del mese, con circa due settimane di ritardo. Su tale punto ho presentato e discusso un Question Time in consiglio regionale, chiedendo se tali ritardi determineranno uno slittamento nella conclusione del concorso”. Lo rende noto in consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Mi è stato risposto che la sessione di preselezione, secondo il programma, è compresa tra i mesi di giugno e novembre dell’anno in corso e che le graduatorie saranno pubblicate a breve. Nella risposta sono stati sottolineati gli aspetti relativi alle complessità di carattere organizzativo che hanno determinato la necessità di un concorso di tipo modulare, con archi temporali in luogo delle scadenze precise. Secondo quanto contenuto nella risposta, la Direzione generale ha già compulsato il Formez, chiedendo di fornire un riepilogo delle tempistiche, in relazione alle future prove e resta ancora in attesa di un riscontro. E’ stato aggiunto poi che il Formez sta incontrando difficoltà nella costituzione delle commissioni, essendo sottoposto al controllo della Corte dei Conti. Ovviamente so bene che la Giunta ha le nostre medesime pretese ma ci appare stupefacente in negativo che non sia ancora avvenuta la correzione, trattandosi di fogli a lettura ottica. Se per una correzione che è praticamente meccanizzata occorre tutto questo tempo, quanto ne servirà per le prove successive? A mio avviso tale condotta va stigmatizzata, anche perché sta procurando un danno ai concorrenti che, ricordiamolo, in molti casi partecipano anche ad altri concorsi. Mi dispiace ma in questo caso il Formez non ha dato prova di capacità gestionale”.

Redazione
Contenuti Sponsorizzati