Incentivi a nuovi negozi in centro se hanno insegne e prodotti italiani

Palma Campania. Il comune di Palma Campania, cittadina in provincia di Napoli, vara un piano di incentivi per l’apertura di nuove attività commerciali nel centro storico. Tra i requisiti per accedere all’incentivo vi è la conoscenza della lingua italiana, gli alimenti venduti devono essere di provenienza del territorio regionale. A Palma Campania risiedono oltre 3mila richiedenti asilo dal Bangladesh, un numero notevole considerando che la cittadina vanta poco più di 16mila abitanti. Già alcuni mesi fa fece scalpore la diffusione di un opuscolo, in lingua bengalese, sulle norme di igiene personale. Il primo cittadino alla luce del provvedimento è stato intervistato dai colleghi de Il Mattino, la fascia tricolore Aniello Donnarumma di centrodestra ha così commentato. “Vogliamo riqualificare il centro storico, valorizzarlo con esercizi di qualità che puntino sulle eccellenze del territorio. Nessuna discriminazione verso gli immigrati, chi rispetta le regole non avrà alcun problema. Non vedo cosa ci sia di male a chiedere che chi gestisce un negozio parli italiano e esponga insegne in italiano”. Intanto il sindacato autonomo stranieri annuncia ricorso al provvedimento.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati