Il di pronto ad una straordinaria edizione. Un evento in grande stile organizzato e promosso dal Comune di , , associazioni locali e SpondaSud, con la direzione artistica di , in collaborazione con Omast Eventi di Roberto D’Agnese. Un programma che comincerà il 24 febbraio, ma che prevede straordinarie sorprese nella data clou, ovvero il 5 marzo, quando si darà vita alla Notte di .
“Siamo in fase di preparazione di un grande – afferma il direttore artistico -. L’idea di fondo è portare a una rappresentanza di tante forme del del Sud Italia, un’idea che, anche se sviluppata in chiave diversa, mi fa venire in mente il progetto con cui partimmo con a Lecce, mettendo insieme su uno stesso palco i maestri della tradizione provenienti da Puglia, Calabria, Basilicata e Campania. Anche qui, come allora, c’è l’idea di un incontro: un incontro tra rappresentanze di varie forme di un rito tradizionale antichissimo che ha le sue forme di espressione in vari luoghi del Sud Italia. Vogliamo promuovere una festa in cui mettere a confronto varie regioni del meridione attraverso un rito popolare come quello del , fortemente radicato fin dal periodo degli Dèi pagani. Il Carnevale è il giorno in cui si sovvertono i ruoli, in cui la propria identità si nasconde dietro una maschera. Quello che storicamente era il senso del Carnevale, oggi può rappresentare il recupero dell’identità nell’era della globalizzazione, un gesto molto importante che rimanda ad un senso di cultura molto forte. Questo è quello che rappresenta il Carnevale nel Sud Italia ed il mio auspicio è che possa diventare testimonianza di un Sud che rivendica la sua identità”.



Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..