Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Calcio

Perinetti: Piatek-Milan? Fatto nulla ma ci incontreremo

Pubblicità'

Pubblicato

il



Pubblicità'

“Non e’ stato ancora fatto nulla, leggiamo solo di un contatto col Milan che ci ha detto che voleva parlarne dopo la Supercoppa. Non c’e’ stato nessun incontro con Leonardo, ma e’ probabile che ci incontreremo se ci vogliono vedere”. Il direttore generale del Genoa Giorgio Perinetti ai microfoni di Radio Crc ha fatto il punto della situazione sulla possibile cessione di Piatek ai rossoneri. “Stiamo vivendo il tormentone Higuain che forse puo’ coinvolgere anche noi. Noi abbiamo detto che Piatek, Romero e Kouame non li andiamo ad offrire e non e’ nella nostra intenzione cederli, ma sono giocatori che destano interesse – ha ammesso – Noi facciamo fatica a liberarci del nostro centravanti, per cui dobbiamo ascoltare le proposte”. In queste ore si registra invece una frenata sulla trattativa con il Napoli per Kouamè. “C’è stato un discorso tra presidenti, che doveva essere portato avanti dagli operativi, ma la trattativa non e’ conclusa, ci hanno detto ‘ci risentiremo’, ma non abbiamo sentito ancora nessuno. Il ragazzo è molto seguito anche da altre squadre in Bundesliga, ma noi non vogliamo cederlo – ha sottolineato Perinetti – Everton? Un maggiore interessamento viene dalla Bundesliga, tra questi c’è anche il Lipsia. Non lo proponiamo, ma ascoltiamo chi e’ interessato. Kouame al Napoli già a gennaio? No non credo”.

Continua a leggere
Pubblicità

Calcio Napoli

Napoli, è ufficiale lo stadio si chiama Diego Armando Maradona

Pubblicato

il

Stadio diego armando maradona
foto di repertorio (facebook)

Da oggi a Napoli c’e’ lo stadio Diego Armando Maradona. La Giunta del Comune di Napoli ha approvato la delibera proposta dal sindaco, Luigi de Magistris e dall’assessore alla Toponomastica, Alessandra Clemente.

L’atto e’ stato firmato all’unanimita’. L’impianto di Fuorigrotta non si chiama piu’ dunque ‘San Paolo’ ma ‘Stadio Diego Armando Maradona’. Nell’atto l’amministrazione ricorda Maradona come “il piu’ grande calciatore di tutti i tempi che con il suo immenso talento e la sua magia ha onorato per sette anni la maglia del Napoli, regalandole i due scudetti e altre coppe prestigiose e ricevendo in cambio dalla citta’ amore eterno”.

Stadio diego armando maradona

“Maradona – si legge nella delibera – ha incarnato il simbolo di riscatto di una squadra alla quale, negli anni più bui, ha dimostrato che è possibile rialzarsi, vincere e trionfare, offrendo al tempo stesso un messaggio di speranza e di bellezza all’intera città perché, attraverso le vittorie calcistiche del fuoriclasse argentino a vincere non è stata soltanto la squadra del Napoli, ma l’intera città, che si identifica pienamente in lui; sempre dalla parte dei più deboli e della gente comune, Maradona ha combattuto i pregiudizi e le discriminazioni di cui erano ancora oggetto i napoletani all’interno degli stadi, diventando idolo dell’intera città, che gli ha perdonato anche le debolezze e le fragilità dell’uomo che mai hanno offuscato la grandezza del campione”.

De Magistris nella sua delibera sottolinea anche di aver conferito a Diego Armando Maradona, nel 2017, la cittadinanza onoraria, quale pubblico attestato della profonda ammirazione e riconoscenza da parte della città e che “mai nessuno è riuscito ad immedesimarsi in modo così completo nel corpo e nell’anima di Napoli, con la quale el pibe de oro ha condiviso la genialità e l’unicità, ma anche la sregolatezza e i tormenti che lo hanno reso vero figlio della città. “; anche la Giunta comunale ricorda il grande campione scomparso come il figlio di questa città venuto da lontano che ci ha iscritto nella storia e che è scritto nella storia di questa città ” e ricorda anche la proclamazione del lutto cittadino per il giorno delle sue esequie.

Pubblicità'

Le Notizie più lette