Seguici sui Social

Cronaca

Non accetta la separazione dalla ex e incendia la sua auto e quella del nuovo fidanzato


PUBBLICITA

Pubblicato

il


PUBBLICITA

Una storia d’amore finita all’improvviso e senza una ragione valida. Lui non l’accetta e soprattutto non accetta che lei abbia una “nuova vita” in così poco tempo. Attualmente  lei vive con un altro uomo, lui è finito nel carcere di Poggioreale dopo il raptus di follia sfociato in un raid incendiario. E’ accaduto a Poggiomarino, i residenti del quartiere sono stati svegliati di soprassalto dai rumori sca­tenati dalla forza delle fiamme che hanno prima sfondato i fi­nestrini di alcune auto in corsa e poi scatenato lo scoppio delle vetture parcheggiate in strada. Autore dell’incendio doloso, un pregiudicato di Terzigno accusato di aver dato fuoco a tre auto di proprietà della ex fidan­zata e del nuovo compagno di lei. L’uomo è stato bloccato dai militari dell’Arma del nucleo radiomobile di Torre Annunzia­ta, agli ordini del maresciallo Antonio Russo, allertati dai residenti della zona.
L’uomo, secondo la ricostruzione fatta dalle forze dell’ordine, non ave­va mai superato la separazione dalla ex nonostante fosse passato parecchio tempo. La scorsa notte, intorno alle 5, ha deciso di entrare in azione armato di corde, accendini e taniche di benzina. Tempestiva la telefonata dei residenti della zona per allertare i carabinieri che, arrivati in pochi minuti insieme ai Vigili del fuoco, hanno potuto constatare che una Mercedes classe A, una Nissan Qhashqai e una Wolkswagen Lupo erano avvolte dalle fiamme. Il colpevole è stato bloccato prima che potesse scappare in quanto era rimasto sul posto a godersi la scena. I carabinieri lo hanno trovato ancora in possesso della tanica utilizzata per il rogo. Oltre che per i danni causati dall’incendio doloso, l’uomo è finito in manette anche per atti persecutori.
LEGGI ANCHE  Napoli, un bambino dona tutti i suoi soldi ad una onlus, lasciando un bigliettino con parole toccanti

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Napoli

Napoli, danneggia un ambulatorio del Cto e aggredisce un medico: denunciato 22enne

Pubblicato

il

foto dal web

Napoli, danneggia un ambulatorio del Cto e aggredisce un medico: denunciato 22enne

Ieri pomeriggio gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti presso l’Ospedale C.T.O. per la segnalazione di un’aggressione ai danni di un medico.

I poliziotti, una volta giunti sul posto, hanno accertato che un uomo aveva danneggiato con calci e pugni la porta di ingresso di un ambulatorio poiché pretendeva di essere visitato senza prenotazione.
M.L., 22enne puteolano con precedenti di polizia, è stato denunciato per danneggiamento.

LEGGI ANCHE  Poggiomarino, chiedeva il pizzo ai commercianti: arrestato 27enne
Continua a leggere

Le Notizie più lette