ROMA. Audizione di Federlab Italia, l’associazione di categoria maggiormente rappresentativa dei laboratori di analisi cliniche e dei centri poliambulatori privati accreditati (con oltre 2.000 strutture associate su tutto il territorio nazionale), in XII Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati, sulla proposta di Legge n° 491 recante disposizioni in materia di trasparenza dei “rapporti tra le imprese produttrici, i soggetti che operano nel settore della salute e le organizzazioni sanitarie”.
“Reputiamo il disegno di legge un importante passo in avanti nella risoluzione del delicato problema legato ai conflitti di interesse in sanità, e ne auspichiamo pertanto l’approvazione in tempi brevi” ha detto il presidente di Federlab Gennaro Lamberti. Per quanto concerne il testo, ha aggiunto Pietro Napolitano, vicepresidente e delegato ai rapporti istituzionali dell’associazione dei laboratoristi “non abbiamo proposte di modifica sostanziali condividendone in pieno i fini”. Federlab ha tuttavia suggerito “l’istituzione, presso il Ministero della Salute, di un registro e di un regolamento dei portatori d’interesse, iniziativa già messa in campo dalla stessa Camera e dal Ministero dello Sviluppo economico, così da coinvolgere più attivamente le associazioni di categoria nelle scelte e nelle decisioni degli organismi pubblici”.
“La convocazione di Federlab in commissione Affari Sociali testimonia ulteriormente, qualora ce ne fosse stato ancora bisogno, il ruolo di rappresentanza nazionale riconosciuto ai più alti livelli istituzionali alla nostra associazione” ha concluso Lamberti.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati