Ieri sera gli agenti della Polizia di stato della 2ª Sezione della Squadra Mobile di Napoli , in Lusciano alla via A. Rampi, dopo una intensa e complessa attività investigativa, hanno catturato il cittadino dell’ex Iugoslavia: JOVANOVIC Goran, nato a Ebu (ex Jugoslavia) 38enne, alias PETROVIC Milos, alias MILENKOVIC Dejan – destinatario del Provvedimento di Esecuzione di Pene Concorrenti n.761/14 SIEP, emesso in data 30.11.2016 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona- Ufficio Esecuzioni Penali; per la pena complessiva di anni 7, mesi 8 di reclusione e € 1600,00 di multa ed Espulsione dal territorio dello Stato. Lo stesso unitamente ad altri suoi connazionali si era reso responsabile di reati predatori in abitazioni e ville in varie zone d’Italia, facendo, nella circostanza, spesso ricorso a violenza fisica sulle vittime.Dopo una intensa attività di indagine i poliziotti hanno individuato il rifugio del catturando, facendo irruzione nell’abitazione dello Jovanovic, che veniva scovato sotto il letto della stanza della figlia dove si era nascosto nel chiaro intento di sottrarsi alla cattura.


Google News

‘Liberi’, la moglie del boss espone uno striscione al comune: la Dda apre un’inchiesta

Notizia precedente

Ischia, la Guardia Costiera sequestra un peschereccio con pesce spada

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..