Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Attualità

Influenza, anche Google fra i finanziatori del vaccino universale

Pubblicato

in



C’è anche , attraverso il suo ‘braccio’ finanziario, tra gli investitori che hanno scommesso su , uno spin off dell’università inglese di Oxford che è l’azienda più avanti nel lavoro su un per l’influenza. La start up, riporta il blog della compagnia, ha appena rastrellato 20 milioni di sterline (22,5 milioni di euro) che utilizzerà tra le altre cose per proseguire nel test sull’uomo del candidato vaccino. Il vaccino universale per l’influenza, spiega la compagnia, ha come obiettivo alcune proteine presenti nel cuore del virus, e non sulla sua superficie, meno suscettibili di variazioni. Il candidato è nella fase 2b della sperimentazione, quella che deve dare indicazioni sull’efficacia, su 862 persone, con l’obiettivo di arrivare a duemila, e i primi risultati potrebbero arrivare già l’anno prossimo. “Vaccitech utilizzerà i fondi per espandere il business e sviluppare le strutture dei laboratori, e per terminare la fase 2 di sperimentazione dei programmi sull’influenza e sul tumore alla prostata”. Il campo della salute sembra essere di grande interesse per Google. Sempre attraverso Gv, la sezione del gruppo dedicata agli investimenti, la casa di Mountain View ha annunciato pochi giorni fa di aver partecipato insieme a Microsoft al finanziamento di DNAnexus, una start up biomedica specializzata nella medicina personalizzata.

Continua a leggere
Pubblicità

Attualità

Morto volontario brasiliano per i test del vaccino anti covid. Ma Astra Zeneca smentisce

Pubblicato

in

vaccinio coronavirus

Morto volontario brasiliano per i test del vaccino anti covid. Ma Astra Zeneca smentisce.

Un volontario per i test del vaccino anti covid dell’Astra Zeneca è morto in Brasile per il coronavirus. Lo scrive il quotidiano O Globo, riferendo che le autoritarie sanitarie brasiliane dell’Anvisa hanno ricevuto la notifica del decesso. Il volontario era un medico di 28 anni che era impegnato in prima linea a Rio de Janeiro. Non è chiaro se faceva parte del gruppo a cui veniva somministrato il vaccino o di quello che riceveva un placebo.

Il volontario morto, coinvolto nello studio di fase 3 sul vaccino in corso nel Paese sudamericano, non avrebbe dunque ricevuto la somministrazione del candidato vaccino. La stessa multinazionale AstraZeneca precisa a stretto giro che le valutazioni effettuate “non hanno condotto ad alcuna preoccupazione in merito alla continuazione dello studio in corso” di fase 3.

Continua a leggere

Le Notizie più lette