Federico Fashion Style preso a cazzotti sul treno Milano-Napoli

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un’aggressione omofoba ha sconvolto Federico Lauri, conosciuto come Federico Fashion Style, durante un viaggio in treno da Milano a Napoli. Lo stesso Federico ha denunciato l’accaduto sui social e in un’intervista al Corriere della Sera online.

L’episodio è avvenuto sul treno Italo all’altezza di Anagni. Il convoglio si è fermato per un guasto e Lauri ha chiesto informazioni a un passeggero. L’uomo, invece di rispondere, ha iniziato a insultarlo con frasi omofobe e poi lo ha aggredito fisicamente con schiaffi e pugni.

Federico è stato soccorso e portato all’ospedale di Colleferro, dove ha ricevuto una diagnosi di trauma cranico con una prognosi di 15 giorni. Nonostante le ferite, è determinato a denunciare l’accaduto. “Questa bestia mi ha dato un cazzotto, ma se avesse avuto un coltello mi avrebbe accoltellato”, ha dichiarato al Corriere. “Il rischio è uscire di casa e non rientrare più. L’omofobia è la malattia, non l’omosessualità. Loro si devono curare”.

    Lo sfogo sui social

    Sui social, Federico ha espresso la sua rabbia e il suo dolore per l’accaduto. “Preso a schiaffi e pugni in faccia su un treno Italo davanti agli occhi di tutti — scrive Federico — Essere insultato, denigrato e aggredito per l’orientamento sessuale è vergognoso. Vi prego smettetela di chiamare la gente fr… L’omosessualità non è una malattia”.

    L’aggressione a Federico Fashion Style è un triste monito dell’omofobia ancora presente nella nostra società. Il suo coraggio nel denunciare l’accaduto e nel lanciare un messaggio di sensibilizzazione contro l’odio è un esempio da seguire per tutti.

    Solidarietà da parte del mondo dello spettacolo

    Numerosi personaggi del mondo dello spettacolo hanno espresso la loro solidarietà a Federico Fashion Style sui social. Tra questi, Emma Marrone, Marco Carta, Elodie e Francesca Michielin.

    Le forze dell’ordine stanno indagando sull’aggressione per identificare e denunciare l’aggressore.

    Federico spera che il suo caso possa contribuire a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dell’omofobia e a creare una società più inclusiva e rispettosa di tutti.


    DALLA HOME

    La bellezza dei parchi e giardini italiani protagonista di una nuova iniziativa

    Quindici tra i più prestigiosi parchi e giardini del Ministero della Cultura, come il Giardino Inglese della Reggia di Caserta, il Parco del Castello di Miramare, Villa D'Este e il Giardino di Boboli, saranno tra i protagonisti dell'iniziativa "Appuntamento in Giardino" promossa da APGI - Associazione Parchi e...

    CRONACA NAPOLI

    LEGGI ANCHE