Allarme e proteste al Vomero per le voragini: domani sit in

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il quartiere Vomero di Napoli è alle prese con una serie di dissesti idrogeologici che hanno portato allo sgombero di diverse famiglie. L’ingegnere Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori Collinari, chiede un monitoraggio urgente delle strade con il georadar per prevenire future tragedie.

Capodanno ricorda il cedimento di via Orsi del 2022 e sottolinea le gravi conseguenze degli ultimi eventi, con lo sgombero di edifici in via Solimena e via Morghen.

Oltre al disagio per le famiglie sfollate, si registrano danni alle attività commerciali e caos per il traffico.Capodanno propone un piano d’azione in due punti:



    1. Monitoraggio immediato di tutte le strade del Vomero con il georadar per individuare eventuali rotture delle condotte idriche e fognarie.

    2. Monitoraggio continuo delle condotte idriche con moderne tecnologie per intervenire tempestivamente in caso di perdite.

    L’obiettivo è evitare che il Vomero diventi un “quartiere groviera” e tutelare la sicurezza degli abitanti.

    Capodanno sollecita gli uffici competenti a intervenire e annuncia un sit-in in piazza Vanvitelli il 4 marzo alle ore 11 per sensibilizzare l’opinione pubblica.

    Intanto, i condomini sgomberati di via Morghen e via Solimena  al Vomero protestano per la lentezza dei lavori e chiedono di poter rientrare nelle proprie abitazioni.

    Domani alle ore 11, in piazza Vanvitelli

    Domani alle ore 11, in piazza Vanvitelli, al Vomero, si terrà un sit in dei condomini di via Morghen e via Solimena sgomberati in seguito a due voragini. “Al momento la situazione non è in via di risoluzioni – ha dichiarato Giorgio Giaquinto, uno dei promotori dell’iniziativa – poiché ai danni causati dalle voragini si sono aggiunte ulteriori infiltrazioni a causa delle piogge recenti. Speriamo in una risoluzione veloce.

    Vogliamo far sentire la voce di tutti i condomini, non solo quelli che hanno dovuto abbandonare la propria casa. Non ci sentiamo al sicuro. Come occupanti degli stabili chiediamo di poter rientrare quanto prima nelle nostre abitazioni.

    Al momento stiamo sostenendo molte spese per alloggi provvisori e poi ricordo che anche la rimozione del materiale fuoriuscito dai seminterrati e dalle abitazioni a pian terreno ce le siamo accollati noi”.

    Anche il deputato Francesco Emilio Borrelli e Nelide Milano di Europa Verde annunciano la loro partecipazione al sit-in, sottolineando la mancanza di adeguati sostegni per le famiglie colpite e la carente interlocuzione con le istituzioni.

    La situazione al Vomero rimane critica e richiede interventi urgenti per la sicurezza dei cittadini e la ripresa della normalità.

    Le richieste del Comitato Valori Collinari e dei cittadini appaiono ragionevoli e necessitano di una risposta concreta da parte delle istituzioni.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Miglioramento dell’organizzazione dei taxi a Piazza Garibaldi a Napoli

    Riunione per ottimizzare il servizio taxi Il prefetto di Napoli, Michele Di Bari, ha guidato una riunione al Palazzo di Governo per discutere delle problematiche legate alla logistica dei taxi presso la stazione ferroviaria di Piazza Garibaldi. Presenti l'assessore alla Legalità e Polizia locale del Comune di Napoli, rappresentanti...

    In ospedale 3 studenti e 2 insegnanti di Salerno in gita a Montecatini

    Tre studenti e due insegnanti, facenti parte di una comitiva in gita scolastica da Salerno e che alloggiavano in un albergo di Montecatini Terme (Pistoia), sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso di Pescia (Pistoia), perché accusavano disturbi gastrointestinali a carattere acuto. E' quanto reso noto dall'Asl Toscana...

    Marcianise, incastrato in rulli bobina: muore operaio

    Tragedia sul lavoro nel Casertano. Non ce l'ha fatta l'operaio di 53 anni che ha perso la vita in un'azienda nella zona industriale di Marcianise. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, lo scorso 11 aprile la vittima, di Casoria (Napoli), stava effettuando lavori di manutenzione su una ribobbinatrice...

    Napoli, evaso dal carcere di Nisida: 19enne preso ai Quartieri Spagnoli

    Durante un'operazione della Polizia di Stato, un giovane di 19 anni è stato arrestato per evasione. Gli agenti della Squadra Mobile hanno intercettato il giovane mentre tentava di fuggire su uno scooter. Dopo un breve inseguimento, è stato catturato e si è scoperto che era evaso il 3 aprile scorso...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE