Napoli, in arrivo presidio della Polizia Locale nella Galleria Umberto I

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il Comune di Napoli ha sottoscritto un verbale preliminare alla prossima conferenza di servizi, che si svolgerà a breve, in cui si impegna a velocizzare i procedimenti relativi a tutti i lavori già condivisi con la sottoscrizione del verbale di intesa del 2 agosto 2022 sulla Galleria Umberto I.

Tra questi lavori, rientrano anche la progettazione e l’esecuzione dei lavori per la chiusura di alcuni varchi di accesso in via Verdi e in via Santa Brigida e dell’Angiporto – lato san Carlo e piazzetta Matilde Serao.

La decisione è stata presa all’esito di un incontro del tavolo dedicato alla realizzazione di interventi coordinati per il recupero, la valorizzazione e la messa in sicurezza della Galleria Umberto I, presieduto dal prefetto di Napoli Claudio Palomba.



    Alla riunione hanno partecipato anche la vicesindaca di Napoli, Laura Lieto, Maria Grazia Falciatore, capo di gabinetto del sindaco, e la funzionaria delegata della soprintendenza Archeologia, Belle arti e paesaggio, Rosalia D’Apice.

    Nel corso della seduta è stata, inoltre, riconosciuta unanimemente “l’utilità del progetto soprattutto sotto il profilo della valorizzazione e recupero del sito”.

    È stato fatto, poi, il punto sul sistema di videosorveglianza presente all’interno della Galleria e si è data conferma dell’imminente consegna dei locali di proprietà di Sidief spa al Comune di Napoli per l’allocazione di un presidio della polizia locale.

    Successivamente sono intervenuti all’incontro anche il presidente della Camera di Commercio Ciro Fiola, la delegata dell’Unione Industriali di Napoli Felicetta Stanco, il vicepresidente vicario di Confcommercio Campania Luigi Muto, il presidente di Confesercenti Napoli Vincenzo Schiavo e la presidente di Aicast Imprese Italia Liliana Langella, che hanno manifestato la propria disponibilità a contribuire alle spese per la vigilanza notturna del sito.

    I dettagli del progetto

    Il progetto di recupero della Galleria Umberto I prevede una serie di interventi, tra cui:

    La chiusura di alcuni varchi di accesso, per migliorare la sicurezza e la fruibilità del sito;
    Il miglioramento del sistema di videosorveglianza;
    La realizzazione di un presidio della polizia locale;
    La riqualificazione dei locali commerciali e dei servizi presenti all’interno della Galleria.
    L’obiettivo è quello di rendere la Galleria Umberto I un luogo ancora più attrattivo e sicuro, sia per i cittadini che per i turisti.

    @riproduzione riservata




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Aversa, deposito di gas GPL senza autorizzazione: denunciato un 58enne

    I carabinieri hanno scoperto e sequestrato un deposito abusivo di bombole di gas GPL gestito da un cittadino di 58 anni nella sua proprietà ad Aversa. Durante l'intervento, è emerso che il deposito non aveva alcuna autorizzazione e mancava dei requisiti minimi di sicurezza. Nel corso dell'ispezione, sono state rinvenute diverse bombole di GPL, alcune delle quali piene e dotate di tappo di sicurezza, insieme a un'attrezzatura rudimentale per il riempimento delle bombole. È emerso che...

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono persone imparentate con i capi del clan Contini-Bosti, la potente organizzazione criminale della zona, fondatrice dell'Alleanza di Secondigliano Le indagini sono state condotte dalla Squadra Mobile, dai Carabinieri e dalla Polizia Municipale. Sono state accertate 17 occupazioni abusive di alloggi popolari. In alcuni casi, gli appartamenti erano stati occupati da parenti...

    Giletti torna in Rai: “La tv fa 70”, un amarcord tra nostalgia e polemiche

    Stasera in prima serata , dopo sette anni di assenza, Massimo Giletti fa il suo ritorno in Rai, con lo speciale "La tv Fa 70". Un omaggio ai 70 anni della televisione italiana, tra ricordi, volti noti e qualche polemica. Un tuffo nel passato La tv fa 70 ripercorre la storia del piccolo schermo, dagli albori ai giorni nostri, con immagini d'archivio e contributi di personaggi che hanno fatto la storia della tv italiana. Da Mike...

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE