Terra dei fuochi, operazioni interforze in due province

SULLO STESSO ARGOMENTO

Action Day di contrasto ai crimini ambientali tra i comuni delle province di Caserta e Napoli ricadenti nella cosiddetta “Terra dei Fuochi”.

In azione i gruppi interforze formati dai soldati del Reggimento Cavalleggeri “Guide” (19°), inquadrati nel Raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano, da appartenenti a Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Metropolitana di Napoli e Polizia Provinciale di Caserta, dalle Polizie locali dei comuni interessati e dalle componenti specialistiche (Vigili del fuoco, ICQRF, Asl, Arpac).

Gli uomini e donne a terra hanno operato avvalendosi del supporto degli aerei a pilotaggio remoto della Brigata Informazioni Tattiche dell’Esercito, degli elicotteri del ROAN della Guardia di Finanza e dei droni del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

    I servizi di controllo straordinario del territorio, disposti dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi di rifiuti in Campania sulla base della programmazione elaborata della Cabina di Regia “Terra dei fuochi” e sotto il coordinamento delle Autorità provinciali di Pubblica Sicurezza, sono stati realizzati nei comuni napoletani di Cardito, Caivano e Crispano, Torre Annunziata, Casalnuovo e in quelli casertani di Aversa, Recale, Grazzanise, San Marcellino e Sessa Aurunca, Capodrise e Macerata Campania.

    In totale sono cinque le persone denunciate e 53 colpite con sanzioni amministrative. Sono stati sequestrati, per violazioni ambientali, tre automezzi, un capannone con annessa autocarrozzeria a Cardito e alcune aree all’interno di uno stabilimento di trattamento di rifiuti speciali a Portico di Caserta, dove è stato rinvenuto materiale di diversa natura rispetto a quello autorizzato.

    Anche a Macerata Campania il controllo presso un colorificio ha portato al sequestro di uno spazio adibito a deposito non autorizzato di rifiuti ferrosi, pneumatici, parti di autoveicoli. Hanno invece rinvenuto circa 50 auto auto rubate, pronte ad essere smembrate ed incendiate le pattuglie dell’Esercito Italiano dispiegate h24, con particolare attenzione alle fasce orarie notturne, presso le aree circostanti gli insediamenti nomadi di Giugliano in Campania, Caivano, Scampia e sul perimetro del campo dismesso di Barra-Ponticelli .


    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Napoli, rissa spiaggia delle Monache. Autobus bloccati per la sosta selvaggia in via Posillipo

    Napoli. Giornata infernale quella trascorsa per cittadini e turisti...
    DALLA HOME

    Gasperini chiude al Napoli: “Sono legato all’Atalanta e lo sarò ancora”

    Gasperini: "Sono legato all'Atalanta e lo sarò ancora. Napoli? Farà una grande squadra". Gian Piero Gasperini ha confermato il suo legame con l'Atalanta dopo la vittoria per 3-0 contro il Torino. Il tecnico, accostato al Napoli nelle ultime settimane, ha ribadito la sua volontà di rimanere a Bergamo. Le parole di...

    ULTIME NOTIZIE

    TI POTREBBE INTERESSARE