Riapre a Napoli la basilica di San Giacomo degli Spagnoli

SULLO STESSO ARGOMENTO

Era chiusa da sette anni, ora – dopo un’attenta opera di restauro che ha riguardato gran parte delle cappelle e il tetto – riaprirà e diventerà un punto di riferimento per gli studenti dell’università “Federico II” di Napoli. E’ la Reale Pontificia Basilica di San Giacomo degli Spagnoli (all’interno di Palazzo San Giacomo), un vero scrigno d’arte poco conosciuto dai napoletani e che è di proprietà della Reale Arciconfraternita del Monte del Santissimo Sacramento dei Nobili Spagnoli.

La fruizione della cappella sarà possibile grazie ad un protocollo che è stato siglato con il rettore della “Federico II”, Matteo Lorito. “La Federico II così rafforza la sua missione di sostenere – ha spiegato il rettore Lorito – di sostenere e di promuovere la fruizione del patrimonio storico della città”. “Noi daremo un contributo alla riapertura – ha aggiunto – ma soprattutto la riempiremo di contenuti: andranno i giovani e ci saranno i nostri dottorandi che studieranno le opere meravigliose. E diventerà una sede per convegni, congressi e visite guidate anche aperte ai turisti”.

Il governatore delegato dell’arciconfraternita Giuseppe de Vargas Machuca che ha sottoscritto il rettore il protocollo si è detto felice per l’intesa raggiunta stigmatizzando “che lo scopo principale è quello di restituire alla città un monumento che in pochi conoscono e renderlo fruibile da un punto di vista culturale ed anche con progetti sociali”.



Torna alla Home

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui


telegram

Campi flegrei, cinque scosse di terremoto all’alba: la più forte di magnitudo 3.7

Torna di nuovo la paura tra la popolazione dopo che la giornata di ieri era trascorsa senza alcuna scossa registrata

Casola, colpo di scena al Tar: riammessa la lista di Peccerillo

Nuovo capitolo nella vicenda elettorale di Casola, piccolo centro dei Monti Lattari. Il Tar della Campania ha accolto il ricorso di Domenico Peccerillo, leader della lista "Casola in Positivo", esclusa dalla corsa alle elezioni comunali a seguito di un esposto presentato da Alfredo Rosalba, l'altro candidato sindaco. Peccerillo era stato...

IN PRIMO PIANO