Salerno, De Luca: ‘Fonderie Pisano inquinano, dovrebbero essere chiuse’

SULLO STESSO ARGOMENTO

“A Salerno abbiamo le Fonderie Pisano che a mio parere devono essere chiuse perché inquinano e non fanno nulla per evitare l’inquinamento, tanto per essere chiari. Ma quando prendi una decisione del genere dall’altra parte hai un centinaio di lavoratori che perdono il lavoro, il punto di equilibrio fra queste esigenze che sono ugualmente vitali chi lo trova?”.

Così il Presidente della Campania, Vincenzo De Luca, nel corso di un incontro con gli studenti del Liceo Scientifico “Francesco Severi” di Salerno.

De Luca ha anche spiegato: “Garantire un salario minimo è una bella idea ma quella che sembra una proposta rivoluzionaria è una proposta che parla poco al sud perché il grosso dell’occupazione industriale è nel centro-nord. Va bene il salario minimo ma al sud serve il lavoro, dopo viene il salario minimo”.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Tampona e fa cadere moto: automobilista denunciato. Ferito gravemente il centauro

Il 57enne dovrà rispondere delle accuse di lesioni personali stradali a seguito di un incidente verificatosi nella serata del 19 febbraio scorso. Durante la...

Nola, fatture false: sequestrati circa 8 milion i di euro a società di commercio alcolici

Stamane i militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso dal Giudice...

Napoli, “Se non mi date i soldi vi uccido”, 5 studenti minacciati con un coltello da un presunto camorrista

Nella recente rapina avvenuta a Napoli, 5 studenti ventenni sono stati minacciati da un individuo mentre si preparavano a riprendere l'auto parcheggiata in via...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE