Ombre di Luce. Le figlie di Napoli, il primo romanzo per adulti di Grazia De Gennaro

"Ombre di Luce - Le Figlie di Napoli": Un...

Bidelli laureati e docenti, i pendolari della speranza

SULLO STESSO ARGOMENTO

Sveglia alle quattro del mattino. O anche alle tre e mezzo, se non abiti vicino la stazione. Tre ore di viaggio all’andata, tra arrivo a Termini e poi alla sede assegnata. Altrettante al ritorno. E’ la vita dei pendolari della scuola che, ogni giorno, fanno la spola tra la Campania, dove vivono, e Roma, dove è stata loro assegnata la sede.

PUBBLICITA

Una realtà portata all’attenzione pubblica dalla collaboratrice scolastica che aveva raccontato di fare in treno Napoli-Milano pur di non pagare l’affitto nell’altra città, salvo poi scoprire che, a detta dell’istituto, si sarebbe presentata solo per pochi giorni.

Eppure il fenomeno esiste e non è affatto un’eccezione. Per una dipendente della scuola che si sarebbe sobbarcata il viaggio in poche occasioni, ce ne sono invece altri che ogni giorno affrontano ore di treno da una regione all’altra, pur di poter lavorare.

Bidelli laureati e docenti, i pendolari della speranza

Ad esempio Enza, insegnante di ruolo dal ’98 ma da allora pendolare da Falciano Mondragone, nel casertano, prima su Milano e poi su Roma, in attesa dell’assegnazione nella sua provincia. Quando ha iniziato era una mamma single con una bimba piccola, che nel frattempo è diventata maggiorenne.

E quindi punti in meno, per leggerla in termini concorsuali. Nel popolo dei pendolari c’è perfino chi la mattina prende il treno anche senza aver già ricevuto la convocazione, nella sola speranza che la fatidica chiamata arrivi durante il tragitto. Come Concetta, insegnante di sostegno anche lei della provincia di Caserta e da sei anni pendolare su Roma.

Le storie

“Spesso le persone convocate in un istituto non si presentano e quindi può arrivare la chiamata anche all’ultimo. Per questo molti di noi prendono il treno comunque a prescindere e poi aspettano in banchina a Termini, nella speranza di avere una supplenza. Sul treno la mattina siamo in tanti colleghi e si crea unione”, racconta all’AGI.

“Quando c’è una convocazione si fa passaparola, ci si aiuta. Roma offre tanto perché ci sono 550 scuole e c’è anche il tempo pieno. Alcuni dopo un po’ rinunciano perché è una vita dura e sacrificata, soprattutto agli inizi è veramente dura”. Quest’anno Concetta è passata di ruolo, una quotidianità più sicura ma certo non più comoda.

“Lavoro al Palasport, parto da Macerata Campania, in provincia di Caserta. La mattina prendo il regionale delle 5.00, una volta arrivata a Termini prendo la metro B e un bus che fa undici fermate. Una notte a settimana la passo a Roma. La nostra vita e’ tutta un casino – sospira – ma chi ama questo lavoro tiene duro e va avanti. Ci vuole passione”.

Prendere un treno all’alba per la sola speranza di poter lavorare. Un precariato non solo lavorativo, ma di vita. E c’è anche chi è costretto ad accettare un incarico diverso da quello che gli spetterebbe. E’ il caso di Silvia, originaria di Carinola, in provincia di Caserta.

Silvia è laureata in giurisprudenza ed insegna diritto ed economia, ma quest’anno ha dovuto accettare un’assegnazione come collaboratrice scolastica perché “nel momento in cui l’algoritmo del ministero ha processato la mia posizione – spiega all’AGI – non c’era disponibilità di posti per il mio profilo nelle scuole da me selezionate e quindi, pur di lavorare, ho accettato la supplenza annuale per un ruolo non corrispondente alle mie qualifiche”.

Le scuole indicate da Silvia erano naturalmente quelle vicine alla stazione Termini, visto che l’insegnante viene dalla provincia di Caserta e deve già fare due ore e mezza di viaggio solo per arrivare da casa a Roma. “Mi alzo alle quattro e mezza, vado in stazione con la macchina e da lì impiego due ore per arrivare a Termini”.

“Come me c’è un mondo. Conosco colleghi che fanno avanti e indietro da otto anni. Ma lavorare serve, non andiamo certo lì a farci una passeggiata” spiega ancora Silvia, che può perfino ritenersi fortunata perché l’istituto in cui lavora, il liceo Machiavelli, si trova a dieci minuti a piedi dalla stazione.

“Io vengo a Roma con il regionale, altrimenti dovrei alzarmi alle tre di notte perché, a chi come me vive nelle zone interne, non conviene arrivare fino a una città principale per prendere una Freccia. Ma ci sono anche persone che, pur partendo da Napoli, scelgono il regionale per una questione economica”.

“La Freccia ha un abbonamento costoso rispetto alla retribuzione di un collaboratore scolastico o di un profilo amministrativo, che certo non è alta. E’ vero che con un’ora sei a Roma, ma a quale costo? Con lo stipendio le persone devono anche mantenere la famiglia, al di là del punteggio”.

Già, perché tutti questi sacrifici sono affrontati con un obiettivo, accumulare punteggio in attesa del concorso. Ma alle difficoltà Silvia risponde con la voglia di fare. “Mi sono riscritta all’università e sto prendendo un’altra laurea per avere un ulteriore titolo prima delle nuove graduatorie, aggiornate con cadenza biennale”.

Quindi due lauree e almeno cinque ore di viaggio al giorno, per svegliarsi prima dell’alba e andare a lavorare in un’altra regione in un ruolo che, momentaneamente, non è nemmeno adatto al proprio profilo.

Ma ne vale veramente la pena? Silvia non ha dubbi. “Sì, ne vale sempre la pena. I sacrifici sono compensati dall’amore per il proprio lavoro. Se fai un lavoro che ti piace è come se non lavorassi. E a me piace tantissimo”.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

facebook

ULTIME NOTIZIE

googlenews
Cronache TV
Video thumbnail
Napoli #tuffi #pericolosi dalla parte alta del Palazzo degli Spiriti
00:32
Video thumbnail
Varcaturo. #rissa tra #donne in un noto #lido per un #lettino a #riva
00:19
Video thumbnail
il caldo fa brutti scherzi #dog #fight #punch
00:18
Video thumbnail
All'improvviso arriva il cervo tra lo stupore generale #Barrea #Abruzzo #Natura #Lagdibarrea
00:14
Video thumbnail
La sostanza che trasforma in zombie negli USA sta diventando un vero problema
01:08
Video thumbnail
Clamoroso scambio di bare in ospedale: la storia incredibile di una salma che poteva finire in India
01:02
Video thumbnail
L’Anticiclone Caronte Porta Temperature Senza Precedenti in Italia
01:38
Video thumbnail
Roma Termini succede anche questo
01:00
Video thumbnail
A volte si vince e a volte no #inseguimento #polizia
00:12
Video thumbnail
Quanto è importante la #sicurezza sul #lavoro per evitare le tragedie
00:08
Video thumbnail
Le previsioni meteo per il week end a cura del meteorologo Adriano Mazzarella
05:18
Video thumbnail
CAPORALATO NELLE LANGHE Braccianti picchiati tra le vigne #violenza #caporalato #braccianti
00:45
Video thumbnail
Acque inquinate al Porto di Napoli: liquami e rifiuti galleggiano in superficie.#napoli
00:12
Video thumbnail
Campi Flegrei frana sulla spiaggia
00:47
Video thumbnail
Caivano. #assalto a colpi di #fucile al #distributore di #carburanti
00:33
Video thumbnail
Il #degrado del #cimitero di #secondigliano
00:38
Video thumbnail
Capodimonte #incendio #anziana #salvata da #carabinieri
00:11
Video thumbnail
Verona si addormenta nel cassonetto dei rifiuti ma rischia di essere triturato dal compattatore
00:21
Video thumbnail
L'arte di arrangiarsi non è solo napoletana ma è internazionale
01:15
Video thumbnail
#Napoli "Guardia e Ladro" in via Stadera
00:23
Video thumbnail
Mark Zuckerberg a #Caatellammare
00:29
Video thumbnail
Le pillole meteo del professor Adriano Mazzarella
06:05
Video thumbnail
Nel golfo di #Napoli ragazzi in barca attirano i volatili col cibo e poi ci si tuffano sopra
00:31
Video thumbnail
#Castellammare il ladro sul cornicione che finge il suicidio per non essere scoperto
00:43
Video thumbnail
Campania Multi-etnica #Napoli
00:16
Video thumbnail
Le previsioni meteo per il week end del 6 luglio a cura del meteorologo Adriano Mazzarella
04:01
Video thumbnail
Succede a #GrumoNevano arrestato dopo tentativo di furto , video completo
00:40
Video thumbnail
A #GrumoNevano arrestati ladri dopo tentativo di furto in casa
00:39
Video thumbnail
Le #previsioni #meteo del Colonnello #giuliacci per #napoli e #campania
01:00
Video thumbnail
Le #previsioni #meteo del Colonnello #giuliacci per #napoli e #campania
01:01
Video thumbnail
Le pillole meteo del professor Adriano Mazzarella
05:54
Video thumbnail
Le previsioni meteo per il week end del 29 giugno a cura del professor Adriano Mazzarella
05:00
Video thumbnail
Geolier canta Secondigliano a Napoli live 2024
00:40
Video thumbnail
Geolier a Napoli per il concerto live 2024
03:10
Video thumbnail
#Napoli #concerto #Geolier con #GigiDalessio
00:54
Video thumbnail
Le pillole meteo del meteorologo Adriano Mazzarella
07:42
Video thumbnail
Le previsioni meteo per il week end del 22 giugno a cura del meteorologo Adriano Mazzarella
04:43
Video thumbnail
#Roma, il video dell'#aggressione ai due studenti da parte di militanti di #CasaPound
00:19
Video thumbnail
Un vasto incendio boschivo è divampato oggi pomeriggio.. #CronacadiNapoli #24FlashNews #FlashNewso
00:24
Video thumbnail
Le #previsioni #meteo del colonnello #giuliacci per #napoli e #campani
01:17
Video thumbnail
Le pillole meteo del professor Adriano Mazzarella
09:28
Video thumbnail
Liquami in Mare tra #Meta e #VicoEquense #campamia #napoli
00:53
Video thumbnail
Agguato Asse Mediano Napoli e Caserta due morti
00:25
Video thumbnail
Agguato Mortale Asse Mediano Napoli
00:32
Video thumbnail
Usa, camion fuori controllo rimane sospeso sul ponte: l'incidente visto da dentro l'abitacolo
00:33
Video thumbnail
#Arzano, il #clan #Amato-Pagano sfida lo #Stato con scorribande in auto #Napoli #camorra
00:20
Video thumbnail
Le previsioni meteo per il week end del 15 giugno a cura del meteorologo Adriano Mazzarella
03:19
Video thumbnail
#Napoli Assalto #hamburgeria a #chiaiano
01:01
Video thumbnail
Le #previsioni #meteo del Colonnello #giuliacci per #napoli e #campania
00:51
Video thumbnail
Napoli concerto Gigi D'Alessio che canta con Giuliano dei Negramaro
01:21
PUBBLICITA