Napoli, confessione choc della donna che ha ucciso la madre del salumiere tiktoker

Stefania Russolillo, accusata dell'omicidio della 72enne Rosa Gigante, madre...

Nola e San Giuseppe piangono la morte di Anna Teresa Ciccone

SULLO STESSO ARGOMENTO

Notte di sangue, quella tra sabato e ieri, sulle strade di Napoli e provincia, con due giovanissimi morti in altrettanti incidenti. La prima vittima a Ottaviano: è morta mentre i medici cercavano di salvarla

PUBBLICITA

A Nola si piange la morte di Anna Teresa Ciccone, la studentessa di 21 anni morta sabato notte schiantandosi con la sua Fiat 500 contro un muro in via Ferrovia dello Stato a Ottaviano.

Sarà l’autopsia a stabilire le cause della morte avvenuta, poche ore dopo il violento impatto, nell’ospedale di Sarno dove era stata trasportata da suo padre accorso sul luogo dell’incidente e avvertito al telefono dall’amica uscita quasi incolume e che era in auto con la giovane vittima.

Nel frattempo i carabinieri hanno effettuato tutti i rilievi necessari a stabilire le cause dell’incidente. La giovane ferita sarà sentita dagli investigatori. Non è escluso che la giovane vittima che avrebbe compiuto 22 anni, nel mese di marzo prossimo, per evitare qualche buca stradale ha sbandato perdendo il controllo dell’auto schiantandosi con il muro.

Le due ragazze tornavano da una serata con amici a san Giuseppe Vesuviano, paese di origine della vittima. Anna Teresa era iscritta a Giurisprudenza, la madre è una insegnante delle scuole superiori, il padre un commerciante.

Sui social i tanti la ricordano con affetto, il suo sorriso, la sua gentilezza.

 


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE