Napoli, controlli nella “movida” del centro storico e nei Quartieri Spagnoli

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Ieri, nell’ambito dei servizi predisposti dalla Questura di Napoli nelle aree della “movida”, gli agenti dei Commissariati Decumani e Montecalvario, con il supporto del Reparto Mobile e dei Nibbio dell’Ufficio Prevenzione Generale, e personale della Polizia Locale hanno effettuato controlli al centro storico e nei Quartieri Spagnoli.

Nel corso dell’attività gli agenti del Commissariato Decumani nel centro storico ed in particolare nelle piazze San Domenico Maggiore, San Giovanni Maggiore, Miraglia, del Gesù, Bellini, piazzetta Nilo e nelle vie Cisterna dell’Olio, Costantinopoli e dei Tribunali hanno identificato 70 persone, controllato 33 veicoli, di cui 3 sottoposti a sequestro amministrativo, e contestate 11 violazioni del Codice della Strada per mancanza della copertura assicurativa, mancata esibizione dei documenti, guida con patente scaduta, guida senza patente, circolazione di veicolo già sottoposto a sequestro e incauto affidamento di veicolo.

Inoltre, in via Sant’Andrea delle Dame, gli operatori hanno identificato e sanzionato amministrativamente una persona poiché sorpresa ad esercitare l’attività di parcheggiatore abusivo.
Infine, i poliziotti del Commissariato Montecalvario ai Quartieri Spagnoli hanno identificato 8 persone.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

‘Madame Camorra’ di Giovanni Terzi: presentazione del libro a Salerno

Il 24 febbraio, alle ore 17:30, presso il Salone Genovesi della Camera di Commercio di Salerno in via Roma, 29, si terrà la presentazione...

Pagani, sequestrata una fabbrica che riproduceva illegalmente prodotti della SSC Napoli

Un ingente quantitativo di merce contraffatta sequestrata, tre lavoratori in nero denunciati Nell'ambito dell'intensificazione delle attività di contrasto alla contraffazione, la Guardia di Finanza di...

Voragine al Vomero, i ragazzi coinvolti: “Illesi per miracolo, poteva andare molto peggio”

"Siamo veramente fortunati, la situazione avrebbe potuto essere molto, ma davvero molto peggiore. Siamo salvi per miracolo ed è tutto grazie anche alla prontezza...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE