Acerra, inseguimento e sparatoria: tutto sotto l’occhio delle telecamere

Ci sono anche tre testimoni presenti sul luogo della sparatoria tra #VincenzoTortora ‘o Bobb e #PasqualeDiBalsamo detto ‘o purcariell, entrambi morti nello scontro a fuoco di via Da Vinci ad Acerra

google news

Acerra. E’ stata proprio una sparatoria in stile Far West anche con tanto di inseguimento. le immagini delle telecamere di videosorveglianza lo confermano. E confermano anche Vincenzo Tortora, 21 anni detto ‘o Bobb e Pasquale Di Balsamo, 22 anni detto ‘o purcariello si sono uccisi a vicenda l’altra notte.

Ci sono anche tre testimoni: uno era in compagnia di Di Balsamo in sella a uno scooter gli altri due in auto con Tortora. Le due vittime, nonostante la giovane età già noti alle forze dell’ordine perché appartenenti a due famiglie criminali di Acerra. Vincenzo Tortora appartiene al boss Pasquale Tortora ucciso ad Acerra nel 2020 mentre Di Balsamo è imparentato con il boss Giuseppe Avventurato che era stato ucciso l’anno precedente.

Secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri che stanno conducendo le indagini sotto il coordinamento della Dda di Napoli, il quintetto di ragazzi la notte scorso si sarebbe incrociato in strada. Sicuramente sono volate parole di sfida, ne sarebbe nato un inseguimento culminato nella sparatoria mortale di via Da Vinci.

Gli investigatori stanno cercando di stabilire anche il ruolo degli altri tre che, una volta individuati potrebbero essere interrogati e sottoposti a fermo. Sui corpi delle due vittime sarà effettuato anche l’esame dello stube per avere la certezza che i due si siano uccisi a vicenda. La sparatoria era già iniziata in via Clanio dove sono stati trovati alcuni bossoli.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

 

30 Aprile 2022 @ 07:45 / Cronache della Campania

2 Commenti

I commenti sono chiusi.