Vertenza Prysmian, a rischio 900 posti di lavoro

Il consigliere regionale #Cammarano e la senatrice Gaudiano: “Scongiurare ennesima delocalizzazione di un sito di eccellenza, si apra un tavolo al Mise”

traffico Statale Amalfitana
Foto dal web

“Una nuova bomba sociale rischia di abbattersi in Campania a seguito dell’annuncio, da parte del gruppo “Prysmian Spa”, di smantellare il sito di Battipaglia per delocalizzare in Francia. L’azienda leader nella produzione di cavi per applicazione nel settore delle telecomunicazioni e delle fibre ottiche, per anni punto di riferimento nella nostra regione e nel Mezzogiorno, potrebbe essere l’ennesima realtà produttiva in fuga.

In bilico c’è il destino di oltre 300 dipendenti, uniti ad altri 600 dell’indotto”. È l’allarme lanciato dal presidente della Commissione Aree Interne e consigliere regionale M5S Michele Cammarano e dalla senatrice M5S Felicia Gaudiano.

“Siamo in contatto con il sottosegretario del Ministero dello Sviluppo Economico Alessandra Todde – annunciano – perché si apra al più presto un tavolo sulla vertenza. Non consentiremo la chiusura dell’ennesimo sito di eccellenza in Campania. Abbiamo il dovere di invertire una tendenza. Non possiamo assistere ancora una volta inermi alla continua emorragia di siti produttivi in Campania, alimentando un processo di desertificazione industriale che interessa la nostra regione oramai da decenni”.