#Retefognaria di #Napoli: sarà aggiornara la mappa. Abc stipula convenzione con il Consorzio Inter-Universitario per la previsione e prevenzione dei Grandi Rischi




di Napoli: sarà aggiornara la mappa. stipula convenzione con il Consorzio Inter-Universitario per la previsione e prevenzione dei Grandi Rischi

Il CdA di ABC, l’azienda idrica napoletana, ha deliberato la stipula di una convenzione con il Consorzio Inter-Universitario per la previsione e prevenzione dei Grandi Rischi (C.U.G.R.I.), costituito dall’Università di Napoli Federico II e dall’Università di Salerno, per procedere all’aggiornamento della mappa della della città e per creare una piattaforma tecnologica di supporto e prevenzione dei grandi rischi.

Il consorzio, si spiega in una nota, supporterà ABC Napoli nella realizzazione di uno studio approfondito ed aggiornato dei bacini idrografici e dei flussi superficiali, nella verifica della attuale di collettamento e dei sollevamenti, nell’individuazione degli interventi di ammodernamento e potenziamento di tutta la infrastruttura fognaria al fine di assicurarne il corretto funzionamento.

LEGGI ANCHE  Napoli, va a casa dell'ex compagna e la minaccia: arrestato

Sottolinea Alessandra Sardu, presidente di ABC: “Sin dall’insediamento, il CdA ha posto l’accento sulla necessità di migliorare sempre di più le performance dell’azienda nella gestione del sistema fognario, che ABC gestisce da circa due anni dietro trasferimento del Comune di Napoli. Grazie alla convenzione con il C.U.G.R.I. verificheremo in lungo e in largo tutta la funzionalita’ della del Comune di Napoli, e ciò al fine di programmare tutte le azioni da porre in essere nei prossimi anni per ammodernare e potenziare tutta l’infrastruttura fognaria. Si tratta di un progetto imponente, complesso, ma necessario, e che richiede il coinvolgimento di professionisti qualificati e ultra specializzati. ABC deve acquisire anche nella gestione del sistema fognario la stessa importante esperienza che vanta nella gestione dell’acquedotto”.


Al Pascale di Napoli operato con successo un paziente di 220 Kg

Notizia precedente

LABELON Gran Galà di Natale: 50.000 euro alla Fondazione Santobono Pausilipon

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..


Commenti

I Commenti sono chiusi