Hanno comunicato una residenza diversa rispetto a quella reale nell’autocertificazione necessaria per il trasferimento di proprieta’ di veicoli acquistati: e’ l’accusa per la quale sono stati denunciati a piede libero dai carabinieri di Castel del Piano, una frazione di Perugia, 12 persone, residenti nel capoluogo umbro, nel maceratese e in Campania.

Falsa attestazione o dichiarazioni a pubblico ufficiale sull’identita’ o su qualita’ personali proprie o di altri il reato contestato. L’indagine e’ scaturita da una denuncia presentata da un dirigente del Pubblico registro automobilistico.

Secondo gli investigatori, la dichiarazione con gli elementi non corretti avrebbe permesso agli indagati, qualora non scoperti e scegliendo una provincia o regione piu’ “vantaggiosa”, non solo di pagare meno tasse sul bollo auto, ma soprattutto di usufruire di prezzi migliori sull’assicurazione.

Una residenza non veritiera avrebbe inoltre consentito – sempre in base alla ricostruzione dell’Arma – di eludere gli accertamenti previsti a seguito del mancato pagamento del bollo.



Napoli, da oggi senso unico pedonale a San Gregorio Armeno

Notizia precedente

Caivano, preso pusher coinvolto nell’omicidio di Antonio Natale

Notizia Successiva


Commenti

I Commenti sono chiusi


Ti potrebbe interessare..