La quarta ondata in continua ad avanzare. I numeri anticipati oggi dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nella sua consueta diretta facebook del venerdì sono a dir poco preoccupanti.

Ci sono due giovanissimi di età tra gli undici e i dodici anni ricoverati in gravi condizioni a causa del covid. A ciò si aggiunge che nella sola ci sono ben 30 focolai nelle scuole primarie e secondaria di primo grado. Ovvero elementari e medie.

ADS

E in queste classi ci sono ben 129 alunni positivi al per un totale di 67 classi e addirittura mille studenti in isolamento.

Per questo motivo De Luca ha invitato a non abbassare la guardia e ha anticipato l’obbligo vaccinale per il personale scolastico per quel che riguarda la terza dose.

“Lavoriamo su due priorità, la terza dose per il personale sanitario obbligatoria di fatto, anche se sarà resa obbligatoria tra qualche ora e poi la priorità del personale scolastico. Oramai la gran parte ha superato i 6 mesi dall’ultima somministrazione. Tra l’ultima settimana di novembre e le prime due di dicembre dobbiamo completare le terze dosi o le secondo dosi al personale scolastico, arrivare all’immunizzazione”.

Ha spiegato Vincenzo De Luca. E poi ha aggiunto: “Il personale scolastico essendo in contatto con bambini non vaccinati è più esposto di altri cittadini a contagiarsi”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA



Giuseppe Del Gaudio, giornalista professionista dal 1991. Amante del cinema d'azione, sport e della cultura Sud Americana. Il suo motto: "lavorare fa bene, il non lavoro: stanca"

Caserta, 60enne rientra in carcere dopo la comunità e muore dopo 3 giorni: aperta un’indagine

Notizia precedente

Pozzuoli, divieto di dimora a 2 parcheggiatori abusivi

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..