Napoli



Napoli. Ha picchiato il proprietario di un bar, ma ha sbagliato persona.

Un uomo di 46 anni, gia’ noto alle forze dell’ordine, circa trenta minuti dopo la mezzanotte si e’ presentato in un locale in vico Lungo Teatro Nuovo, e, nonostante fosse gremito di persone in fila in attesa di un drink, ha aggredito il titolare prendendolo a schiaffi e calci perche’ aveva somministrato alcolici alla figlia minore della sua compagna.

La ragazza, neanche 16 anni, era stata trasportata all’ospedale San Paolo per lieve intossicazione da alcolici e poi dimessa. Il 46enne, dopo aver lanciato alla vittima un barile in ferro solitamente utilizzato come tavolino, si e’ allontanato. I carabinieri, allertati dal 112, sono intervenuti e hanno ricostruito la vicenda.

L’adolescente, in realta’, era stata in un altro locale poco distante da quello in cui era andato l’uomo, in vico Figurella a Montecalvario. I militari dell’Arma ne denunceranno il titolare per somministrazione di alcolici a minori di sedici anni e chiederanno lo stop dell’attivita’. La vittima dell’aggressione ne avra’ per 5 giorni e potra’ sporgere querela.


Google News

Napoli, tenta di rapinare un uomo che andava allo stadio: arrestato

Notizia precedente

Napoli, ladro di carburante arrestato dalla polizia a Soccavo

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..


Ti potrebbe interessare..