Mondo

Dazn e Common goal siglano accordo a livello mondiale

Dazn e l’organizzazione benefica trovano l’accordo su un progetto che riguarda parità di genere, giustizia razziale e diversità culturale.



dazn




Dazn, la principale piattaforma di streaming sportivo, e Common Goal, organizzazione benefica nata dall’impegno del mondo calcistico, hanno stretto una partnership a livello globale con l’obiettivo di affrontare alcune delle questioni più importanti dei nostri tempi.

L’accordo nasce dalla convinzione condivisa che lo sport possa essere un’importante leva del cambiamento sociale, e da un grande “common goal”, obiettivo comune: quello di generare reale cambiamento a lungo termine e risolvere alcuni dei problemi più critici che coinvolgono sport e società. Dazn si è impegnata in una donazione di svariati milioni di dollari a cui si aggiunge l’1% del tempo e delle risorse dei dipendenti Dazn in tutto il mondo per dar vita ad un progetto che si concentrerà su tre questioni fondamentali e radicate, dentro e al di là del calcio: parità di genere, giustizia razziale e diversità culturale.

Dazn promuoverà un dialogo aperto e costruttivo intorno a questi temi facendo leva sul potere dei contenuti e delle storie che caratterizzano il suo ecosistema di piattaforme, canali e partner. La piattaforma darà anche un forte impulso al cambiamento attraverso tutte le iniziative ad alto impatto sociale messe in campo da Common Goal e dagli altri partner che, a livello globale e locale, hanno l’obiettivo di ridurre le disuguaglianze.

“Il progetto Common Goal ha dimostrato che il calcio può realizzare la sua capacità di essere vera forza di cambiamento positivo per le persone e il pianeta solo quando il lavoro è di squadra. Questa importante partnership con Dazn è un chiaro impegno condiviso ad agire subito”, ha affermato Jürgen Griesbeck, Ceo e cofondatore di Common Goal.

“Non vediamo l’ora di iniziare a lavorare insieme e far sì che ragazze, ragazzi di tutto il mondo possano realizzare il proprio potenziale. Ci auguriamo che l’adesione di Dazn ispiri altri stakeholder del settore a unirsi al progetto Common Goal”. 

Google News

Il sottosegretario Costa: ‘Le discoteche riapriranno’

Notizia precedente

Napoli, protesta dei non-vedenti che occupano l’istituto Colosimo

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..