e-News

Un nuovo look alla tua cucina senza spendere troppo



cucina




Ogni casa ha le sue peculiarità ed i suoi spazi unici che i membri della famiglia preferiscono. Può essere il soggiorno con televisione e divano, dove ci riposiamo dopo una lunga giornata di lavoro, o il giardino ben curato di casa. L’umile cucina però rimane indubbiamente il fulcro della vita famigliare. È dopo tutto il locale dove la giornata comincia, nel trambusto della colazione e dei preparativi per la giornata. Si beve il primo caffè ristoratore, le merende per i bambini, due chiacchere e poi via. È sempre la cucina che riunisce la famiglia alla sera, per la cena, per le chiacchere su cosa si è fatto e vissuto. In cucina ci si ritrova quando si deve parlare di cose private, rilassarsi con una bevanda o prendersi uno snack. Negli ultimi due anni poi, con la pandemia che ci ha costretti a casa per mesi di fila, la sua importanza è aumentata ulteriormente. Con così tanta attività nell’arco della giornata non stupisce che a molti capiti di guardarsi intorno rendendosi conto che è ora di rinnovarla e darle nuovo lustro. L’opzione più ovvia è quella di sostituirla interamente con una nuova cucina. Questo presuppone però una spesa sostanziale che, in questi tempi di crisi, non è sicuramente alla portata di tutti. Inoltre, le cucine moderne sono estremamente funzionali e belle, ma a volte un po’ sterili. Basta uno sguardo online per notare come la maggior parte sembri uscire da un catalogo di design, tutte uguali e minimaliste. Uno spazio deve avere un’identità, un tocco di personalità che definisca chi ci abita, sia che il mobilio sia nuovo, che già vissuto.

Un approccio economico e assolutamente efficace per donare un tocco di unicità ad un ambiente è quello di decorarla con la carta da parati, uno strumento decorativo in grado ti definire l’atmosfera di una stanza grazie alle sue dimensioni ed ai suoi motivi. Le tappezzerie esistono per questo motivo da sempre e voi potreste forse ricordarle a decorare il salotto dei vostri nonni, o nei colori psichedelici dell’epoca d’oro della carta da parati, i gloriosi anni ’70.

carta parati

Basta però sfogliare una rivista di interni, o guardare gli spazi di una serie televisiva per notare come la carta da parati sia tornata estremamente di moda. La sua versatilità permette alle carte da parati di aggiungere un tocco di personalità a qualsiasi ambiente e le rivoluzioni tecnologiche di questo millennio hanno permesso di utilizzare nuovi tessuti e rivestimenti che possono essere utilizzati anche in ambienti una volta impossibili come le cucine e i bagni.

La carta da parati in cucina è infatti diventata una valida alternativa alle tradizionali piastrelle o alla pietra naturale per rivestire le pareti dietro agli spazi di lavoro o per evidenziare una parete spoglia con un modello di design che la trasformi in una specie di opera d’arte, capace di attrarre immediatamente l’attenzione di chi ci entra. Questa soluzione è spesso utilizzata nei paesi del nord Europa per dare un tocco di originalità e calore nei lunghi mesi invernali.

Quale carta da parati scegliere per la cucina?

Se decidete di seguire questa opzione, il consiglio è di scegliere un negozio di carta da parati online che offra dei modelli specializzati per la cucina. Non tutte le carte da parati sono infatti adatte a questi spazi. È importante che queste siano in tessuto non tessuto e rivestite di uno strato vinilico che le renda impermeabili e pulibili con un panno inumidito. Dopotutto la cucina è il regno degli schizzi e vogliamo essere sicuri di poterli rimuovere con facilità.

cartaparati

Sia che decidiate per mobili nuovi o per mantenere quelli che già possedete, la prima cosa da fare è di valutare quale sia l*appropriata tavolozza di colori per le pareti in modo che ci sia armonia cromatica. Nelle cucine moderne spesso si sceglie di evidenziare una sola parete con la carta da parati, lasciando le altre pareti in un colore monocromatico. Questo è particolarmente importante se si sceglie un modello con motivi ad alto impatto visivo. Se invece preferite qualcosa di più sobrio, allora la scelta di cosa decorare può essere ampliata a due o più pareti. Ovviamente le caratteristiche fisiche della vostra cucina giocano un ruolo fondamentale. La scelta della carta da parati non ha molte limitazioni, ma è consigliabile identificare le caratteristiche della stanza da rivestire per poterla sfruttare al meglio e adattarla. È meglio infatti evitare di tappezzare pareti con finestre, rientranze o pareti arrotondate e optare per una parete libera dal disordine per dare pieno risalto al motivo che avete scelto.

Le moderne carte da parati progettate esclusivamente per le cucine sono in grado di resistere sia all’umidità che al calore; quindi, possono essere utilizzate anche vicino al piano cottura. Vanno però evitati agenti molto corrosivi e pulire con un panno insaponato e leggermente inumidito.

Google News

Operazione “Stazioni Sicure” nelle principali stazioni della Campania: 3 arresti, 2 denunce

Notizia precedente

Maltempo: nell’area stabiese ingenti danni all’agricoltura

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..