shein

.

______________________________

Con il Coronavirus le nostre abitudini sono in parte cambiate, grazie alla scoperta di nuove soluzioni offerte dai servizi digitali. Uno dei trend più importanti è stato il boom del food delivery, con la crescita delle piattaforme di consegna di piatti pronti come Deliveroo e Just Eat. Oggi in pochi minuti è possibile ricevere in casa qualsiasi tipo di piatto, dalla creazione di un ristorante stellato alla selezione di sushi e sashimi del ristorante giapponese.

Ovviamente tra i servizi digitali più richiesti dagli italiani in era Covid c’è il gaming online, dove si registra una crescita record per il mobile gaming. Secondo Sensor Tower, soltanto nel primo trimestre 2021 i giochi per i dispositivi mobili hanno generato un giro d’affari di 22,5 miliardi di dollari, con un incremento del 25% rispetto allo stesso periodo del 2020. Si tratta di un valore considerevole, tenendo conto che il fatturato totale dello scorso anno è stato di 80 miliardi di dollari.

Intanto vola il mercato dello streaming audio e video, con un report di Ernst&Young che indica come il settore valga oltre 100 miliardi di dollari, con un potenziale di raddoppio entro i prossimi 5 anni. D’altronde basta guardare all’operazione realizzata da Amazon, con il colosso di Jeff Bezos che ha comprato MGM per 8,45 miliardi di dollari, gettando le basi per potenziare i contenuti di Amazon Studios e lanciare la sfida a Netflix.

Quali sono i servizi online e i portali e-commerce più apprezzati in Italia

Tra le piattaforme e i siti e-commerce più visitati in Italia ci sono diversi portali di betting online, infatti nella top 20 compaiono i migliori siti di scommesse come, ad esempio, Sisal, Snai e Lottomatica.

Naturalmente il primo portale nel nostro Paese è Amazon, protagonista indiscusso del settore e-commerce con oltre 62 milioni di utenti, seguito da eBay con meno della metà dei visitatori unici.

Al terzo posto si posiziona invece lo store online di Zalando, il primo web -shop di moda con più di 10,5 milioni utenti, in grado di precedere e-commerce blasonati come Mediaworld, Ikea e UniEuro. Dopo il crollo del turismo Booking.com è solo al settimo posto, con la forte crescita di Airbnb che sale al 17° posto, dopo il successo della quotazione al Nasdaq della Borsa di New York, grazie all’incremento delle prenotazioni di case vacanze private online come alternativa a hotel e B&B tradizionali.

LEGGI ANCHE  Lotta alle IPTV: proposti tre disegni di legge

Chiudono la top ten dei siti più visitati in Italia nel settore e-commerce Leroy Merlin, ManoMano e IBS, Dopodiché si trovano Microsoft, Apple Store, ePrice, AliExpress, ed Euronics, mentre tra la posizione numero 20 e la numero 30 sono presenti molti shop online di moda, con brand come Nike, Zara e Yoox. In ogni caso, è Shein uno dei progetti di maggiore successo, un’app in grado di battere perfino Amazon come applicazione per lo shopping più scaricata, seconda soltanto all’app per l’acquisto di abiti usati Vinted.

Sport e allenamenti fitness, tra online e outdoor

La crisi sanitaria ha cambiato le abitudini delle persone, facendo emergere la voglia di rimettersi in forma e migliorare la propria salute.

Passare molte giornate in casa, oppure lavorare tutto il giorno alla postazione per lo smart working, non giova al benessere psicofisico, per questo motivo non stupisce la voglia di allenarsi, fare esercizio all’aria aperta e sperimentare nuove discipline per prendersi cura di se stessi.

Secondo l’ultimo report dell’American College of Sports Medicine, il principale trend del 2021 è l’allenamento virtuale online, un workout realizzato da soli a casa o fuori con il supporto di un coach online. Un’altra tendenza sono gli smartwatch, dispositivi elettronici indossabili ormai essenziali per praticare qualsiasi tipo di sport, dal running al parco al nuoto, con la possibilità di scegliere tra wearable di ogni tipologia e fascia di prezzo.

Naturalmente l’attività outdoor è preferita rispetto agli allenamenti indoor, sia in casa sia presso strutture specializzate, inoltre le persone tendono a privilegiare l’attività full body, ovvero che allena tutto il corpo allo stesso tempo.

In crescita sono anche i workout ad alta intensità, resi celebri dal successo di discipline come lo spinning e il crossfit, mentre aumenta anche lo sport tra gli over 60 e la richiesta di personal trainer qualificati per allenarsi in modo corretto.

 


Di La Redazione



Prima assoluta di ‘Blumunn’, di e con Marina Confalone

Notizia Precedente

Lettere anonime con proiettili a Valeria Ciarambino (M5s): aperta un’inchiesta

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..