Badanti casertani uccisi a Catania: processo immediato per il killer

SULLO STESSO ARGOMENTO

Badanti casertani uccisi a Catania: processo immediato per il killer.

La Procura Generale di Catania ha chiesto ed ottenuto il giudizio immediato a carico di Giampiero Riccioli, accusato di aver ucciso e fatto sparire i cadaveri dei due badanti casertani, Alessandro Sabatino, 40 anni di San Marcellino e Luigi Cerreto, 23 anni, di San Marco Evangelista.

I corpi dei ragazzi sono stati rinvenuti 7 anni dopo la scomparsa (era il 12 maggio 2014), nella villa di contrada Tivoli in provincia di Siracusa, di proprietà di Riccioli. L’uomo è oggi in carcere. Il processo comincerà il 12 ottobre, davanti alla Corte di Assise. I suoi avvocati potrebbero chiedere il rito abbreviato.

 TI POTREBBE INTERESSARE ANCHESalvatore Giuliano pentito parla del nuovo “Sistema Forcella”

    I due, lo ricordiamo, erano partiti dalla provincia di Caserta, per lavorare come badanti in Sicilia, presso il padre di Riccioli. Avevano denunciato i maltrattamenti del figlio nei confronti dell’anziano genitore. Potrebbe essere questo il movente del duplice delitto.



    Torna alla Home

    telegram

    LIVE NEWS

    Raspadori: “Il mio gol più bello a Torino contro la Juventus, emozioni indimenticabili”

    Prosegue il progetto di Betsson Sport con le video interviste ai giocatori del Napoli, e oggi è il turno di Giacomo Raspadori, l'attaccante che ha conquistato il cuore degli appassionati di calcio grazie alle sue prestazioni in campo e alla sua partecipazione alla vittoria dell'Europeo nel 2021 con la...

    De Luca lancia l’allarme: “A rischio i fondi per il Policlinico di Caserta”

    "La Regione ha destinato 55 milioni di euro per il completamento del Policlinico Universitario di Caserta, ma quei soldi sono a rischio". A lanciare l'allarme è il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, durante un incontro a Caserta. De Luca ha spiegato che i fondi sono inclusi nel...

    CRONACA NAPOLI