google news

Badanti casertani uccisi a Catania: processo immediato per il killer

La Procura Generale di Catania ha chiesto ed ottenuto il giudizio immediato a carico di Giampiero Riccioli.

    Badanti casertani uccisi a Catania: processo immediato per il killer.

    La Procura Generale di Catania ha chiesto ed ottenuto il giudizio immediato a carico di Giampiero Riccioli, accusato di aver ucciso e fatto sparire i cadaveri dei due badanti casertani, Alessandro Sabatino, 40 anni di San Marcellino e Luigi Cerreto, 23 anni, di San Marco Evangelista.

    I corpi dei ragazzi sono stati rinvenuti 7 anni dopo la scomparsa (era il 12 maggio 2014), nella villa di contrada Tivoli in provincia di Siracusa, di proprietà di Riccioli. L’uomo è oggi in carcere. Il processo comincerà il 12 ottobre, davanti alla Corte di Assise. I suoi avvocati potrebbero chiedere il rito abbreviato.

     TI POTREBBE INTERESSARE ANCHESalvatore Giuliano pentito parla del nuovo “Sistema Forcella”

    I due, lo ricordiamo, erano partiti dalla provincia di Caserta, per lavorare come badanti in Sicilia, presso il padre di Riccioli. Avevano denunciato i maltrattamenti del figlio nei confronti dell’anziano genitore. Potrebbe essere questo il movente del duplice delitto.

    google news

    ULTIME NOTIZIE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    CRONACHE TV