Campania

Altre due scosse di terremoto nell’area flegrea

L’evento sismico di natura bradisismica al largo del golfo di Pozzuoli a poca distanza da capo Miseno



altre due scosse di terremoto nell’area flegrea




Nelle ultime 24 ore nell’area flegrea sono state registrate due nuove scosse di terremoto di natura bradisismica.

L’evento di maggiore intensita’, 2,0 della scala Richter a profondita’ 3.822 metri, si e’ avuto all’1,10 di ieri notte con epicentro in mare, al largo del golfo di Pozzuoli a poca distanza da capo Miseno. La scossa era stata preceduta ieri pomeriggio, alle 16.06 da un altro evento di magnitudo 1.3 a profondita’ 4mila metri con epicentro sempre in mare tra Pozzuoli e Bacoli. I due movimenti tellurici sono stati avvertiti abbastanza distintamente dai residenti.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Napoli, al Pascale il primo vaccino italiano Takis

Al momento non si registrano danni a persone e cose. I fenomeni sismici rientrano nella fase ascensionale del bradisismo dell’area flegrea che ha fatto registrare negli ultimi giorni, il particolare lunedi’ scorso, uno sciame di 11 scosse di bassa intensita’ nell’arco della giornata. Comunque, il fenomeno ascensionale in atto da circa dieci anni e’ ben evidente in alcuni siti di Pozzuoli, quali la darsena e il tempio di Serapide. Nella darsena, complice anche la bassa marea, e’ visibile per larghi tratti il fondale con le imbarcazioni a secco.

Google News

Come valutare l’affidabilità delle mascherine per proteggersi dal coronavirus

Notizia precedente

L’Oms accusa: ‘Vaccinazioni in Europa di una lentezza inaccettabile’

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..