Seguici sui Social

Caserta e Provincia

Reggia di Caserta, bonificato il villaggio dei marinai occupato dagli ex custodi

Pubblicato

il

reggia di caserta

Un piccolo quartiere “dimenticato” all’interno del Bosco Vecchio della Reggia di Caserta, è stato ripulito e bonificato e presto, grazie ad un progetto di riqualificazione, sarà restituito alla collettività.

Si tratta del “quartiere” Liparoti, costruito a partire dal 1769 per accogliere i marinai di Lipari adibiti alla cura della flottiglia che stazionava nella Peschiera Grande realizzata poco distante.

Una parte del quartiere, fino al 2016, è stata occupata da ex custodi della Reggia di Caserta che vi risiedevano al suo interno, anche in modo illegittimo; gli ultimi residenti furono infatti sfrattati. Da allora, il Liparoti è caduto in una specie di oblio, incalzato dalla vegetazione, almeno fino a qualche mese fa, quando il direttore della Reggia Tiziana Maffei ha disposto l’avvio di un impegnativo intervento di pulizia e sgombero, con l’idea finale di trasformare l’ex villaggio dei marinai in un punto di accoglienza sperimentale del Parco Reale e, di destinarlo per la prima volta alla fruizione dei visitatori e ad attività laboratoriali ed educative.

L’area all’aperto del quartiere, di circa 1500 metri quadrati, era ricoperta da rifiuti e materiale di vario genere fagocitati dalla vegetazione. Lo spazio, al confine con il territorio della frazione casertana di Ercole e del comune di Casagiove, presentava baracche e manufatti abusivi, realizzati in lamiera e con oggetti di recupero di ogni tipo; c’erano recinzioni, depositi attrezzi, pollai e altri ricoveri per animali.

LEGGI ANCHE  Anche il Comune di Caserta ha aderito alla X Giornata nazionale del Fiocchetto Lilla

Dopo aver bonificato la zona dalle piante infestanti, dalle sterpaglie e dai rovi, e aver rimosso gli alberi pericolanti, sono stati rinvenuti scarti edili, metallo, plastica e amianto. La superficie presentava, inoltre, sprofondamenti, buche e avvallamenti. Entro la fine dell’anno, fa sapere la Direzione del Museo patrimonio dell’Unesco, tutti i materiali verranno smaltiti ad opera di una ditta specializzata. La riqualificazione del quartiere Liparoti proseguirà nel 2021, quando la zona e gli edifici storici ancora presenti saranno oggetto di interventi di valorizzazione nell’ambito del III lotto dei lavori del Piano Stralcio “Cultura e Turismo”, Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) 2014-2020; il quartiere, però, tornerà nell’immediato a vivere grazie al progetto “Horticultura”, già avviato, prima della chiusura per Covid 19, in un’altra zona del Parco Reale, e realizzato per contrastare l’abbandono scolastico e la povertà educativa e stimolare la cittadinanza attiva.

Leggi anche: ‘Se mi vieni addosso ti sparo!’, autista del 118 inseguito e preso a pugni a Napoli (cronachedellacampania.it)

Continua a leggere
Pubblicità

Italia

Scontro auto-furgone tra Cassino e Caianello: ferito anche un neonato

Incidente stradale sull’autostrada A1 Milano – Napoli e chiuso il chiuso il tratto compreso tra Cassino e Caianello.

Pubblicato

il

cassino e caianello

Incidente stradale sull’autostrada A1 Milano – Napoli e chiuso il chiuso il tratto compreso tra Cassino e Caianello.

Il sinistro tra un furgone ed un’auto e’ avvenuto al km 683. Sul luogo dell’evento sono prontamente intervenuti i soccorsi sanitari e meccanici, i Vigili del Fuoco, le pattuglie della Polizia Stradale ed il personale della Direzione 6° Tronco di Cassino di Autostrade per l’Italia.

Attualmente, all’interno del tratto chiuso, il traffico e’ bloccato e si registrano 7 km di coda in direzione Napoli. Agli utenti provenienti da Roma e diretti verso Napoli, dopo l’uscita obbligatoria a Cassino, si consiglia di percorrere la S.S.6 Casilina verso Caianello dove riprendere l’autostrada verso Napoli. Nello schianto in autostrada, ferito un neonato di pochi mesi e la mamma che sono stati trasportati in ospedale in ambulanza, la coda è arrivata a 10 km

LEGGI ANCHE  Sono padre e figlio di 10 anni della provincia di Salerno le due vittime in autostrada a Cassino

Grave incidente in A1 in direzione Napoli tra San Vittore e Caianello, all’altezza di Mignano Monte Lungo. Nell’impatto sono rimasti coinvolti un furgone ed un’auto sulla quale viaggiava una famiglia. Una donna ed un bambino di pochi mesi sono stati trasportati in ospedale in ambulanza. Sul posto anche l’elisoccorso per trasferire d’urgenza una terza persona rimasta incastrata tra le lamiere.

Continua a leggere

Cronaca Caserta

Santa Maria Capua Vetere, tentano una truffa da 6mila euro alla mamma del consigliere comunale

Ignoti hanno provato a truffare la madre del consigliere comunale di Santa Maria Capua Vetere

Pubblicato

il

santa maria capua vetere

Santa Maria Capua Vetere. “Signora suo figlio è in galera per aver sfasciato l’ufficio postale: occorrono seimila euro per farlo liberare”

Ignoti hanno provato a spillare seimila euro dal conto corrente postale della madre del consigliere comunale del Partito democratico e candidato sindaco alle ultime elezioni amministrative, Umberto Pappadia.

A denunciare l’accaduto è stato lo stesso Pappadia che ha voluto mettere in guardia l’intera popolazione: “Attenti alle truffe, questi malfattori sono in piena attività e tentano di approfittare delle persone anziane!”.

Intanto il consigliere comunale del Pd si è recato presso la locale caserma dei carabinieri per sporgere regolare denuncia. “Tanto prima o poi avrò modo di conoscere questi signori!”, ha affermato inferocito Pappadia.

Continua a leggere
longobardi logo