Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy



Calcio

Covid: 15 casi positivi nel gruppo squadra della Nocerina

Pubblicato

il

covid nocerina


Quindici casi di positivita’ al Coronavirus sono stati riscontrati nel gruppo squadra della Nocerina, squadra di calcio militante nel girone G di serie D.

Si tratta di 11 calciatori e di 4 componenti dello staff. “La societa’ ha attivato tutte le procedure previste dal protocollo in vigore e informato le autorita’ per le procedure correlate”, si legge in una nota diramata dal club che, oltre agli allenamenti della prima squadra, ha sospeso in via precauzionale anche “tutte le attivita’ del settore giovanile per le prossime due settimane”.

La Nocerina, inoltre, chiedera’ il posticipo della sfida contro il Gladiator, in programma domenica pomeriggio.

Continua a leggere

PUBBLICITA

Calcio

Maradona, Ibrahimovic: ‘Non è morto, è immortale’

Pubblicato

il

Maradona, Ibrahimovic: ‘Non è morto, è immortale’

“Non è morto, è immortale. Dio ha dato al mondo il miglior giocatore di tutti i tempi”. Con questo messaggio pubblicato su Instagram l’attaccante del Milan, Zlatan Ibrahimovic omaggia Diego Armando Maradona, scomparso oggi a 60 anni. “Vivrà per sempre”, ha aggiunto l’asso svedese.

Continua a leggere

Calcio

Ferlaino: ‘Maradona è stato lo spirito di Napoli’

Pubblicato

il

ferlaino maradona

“Non era solo un giocatore di calcio, era lo spirito di Napoli”. Così Corrado Ferlaino ai microfoni di SkyTg24 ha ricordato Diego Armando Maradona.

“Come tutti i napoletani sono molto emozionato, piangiamo tutti – ha detto l’ex presidente del Napoli – E’ stato molto per il calcio e per il Napoli. Con lui il Napoli ha vinto gli unici due scudetti”.

”Cosa mi mancherà di Maradona? Niente, perché i tanti ricordi che ho di lui sono ancora molto vivi. Per me Diego non è morto… Non c’è più, ma vive e vivrà sempre per quello che ha dato al Napoli e ai tifosi napoletani”. Corrado Ferlaino ha la voce commossa. L’ex presidente del Napoli che ha portato Diego Armando Maradona all’ombra del Vesuvio nel 1984 non si rassegna all’idea che El Pibe de oro se ne è andato via. Ferliano ha raccontato di aver sentito l’ultima volta il suo ‘numero dieci’ ”qualche mese fa: ci siamo scambiati un saluto affettuoso, abbiamo parlato un po’ di calcio. L’ho sentito bene, doveva andare ad allenare la sua squadra”, il Gimnasia, ”era molto vivo e pronto”.

”Ora che non c’è più -confida Ferliano che con Maradona ha vinto due scudetti e una coppa Uefa- sono tanti, troppi i ricordi personali. Questo è stato un brutto anno per tutti con questa pandemia. Siamo costretti a non uscire di casa. E adesso a Napoli abbiamo avuto anche questa forte disgrazia. Dobbiamo rimpiangere un grande campione, il nostro grande campione, perché Diego era un argentino-napoletano”.

 

 

Continua a leggere

Le Notizie più lette